Renzo Belli, farmacista di Concordia sulla Secchia, in provincia di Modena, è scomparso in seguito alle complicazioni della Covid-19. A ricordare la dipartita è la Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), spiegando che «piange con sentita commozione la scomparsa del collega, trentaduesimo farmacista deceduto a causa del Covid-19. La perdita del dottor Belli lascia un vuoto enorme nella sua famiglia, alla quale tutti i farmacisti si stringono in questo momento di dolore, e nella sua comunità di Concordia, che resta priva di un riferimento di profonda umanità e vicinanza alle persone, oltre che di estrema professionalità».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Le iniziative di solidarietà di Renzo Belli

La Fofi ricorda le azioni di Renzo Belli nel corso degli anni che lo hanno portato a distinguersi a difesa dei valori civili e per il grande supporto alla società: «Sono innumerevoli le iniziative di solidarietà promosse dal dottor Belli nella sua lunga carriera, che lo hanno visto impegnato come farmacista nella Protezione Civile, prodigandosi, insieme alla moglie Carla, per offrire assistenza e conforto ai terremotati della sua Modena e, più tardi, agli sfollati del sisma che ha colpito le Marche e l’Umbria. Per l’impegno profuso a favore dei più vulnerabili, Renzo e Carla Belli sono stati insigniti di numerosi premi e riconoscimenti tra cui, nel 2017, la Medaglia d’oro al Merito Civile».

Mandelli (Fofi): «Giornata di grande tristezza»

Per Andrea Mandelli, presidente della Federazione, «è una giornata di grande tristezza per la comunità dei farmacisti che perde un collega di grande valore umano, che si è sempre speso con generosità e passione per il bene del territorio e dei suoi concittadini. I messaggi di affetto e commozione espressi in queste ore dai colleghi e da tutti quanti lo conoscevano, rendono omaggio a una persona di rara levatura morale che si è dedicata, con altruismo e senso del dovere, alla tutela della salute delle persone e al conforto della sua comunità».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.