rowa-farmacistaIl mio progetto di automazione è nato dall’esigenza di ricavare maggiore spazio e di ottenere una razionalizzazione della vendita al banco. Le cassettiere non erano posizionate a retrobanco pertanto si perdeva molto tempo nella ricerca del farmaco abbandonando il cliente. Il robot è stato introdotto in occasione di una ristrutturazione radicale della mia farmacia.
Dopo essermi confrontato con 3-4 fornitori del settore Rowa mi ha convinto per l’affidabilità dell’azienda e del prodotti, come confermatomi da diversi colleghi farmacisti già in possesso del robot, ed oggi posso affermare di essermi trovato sempre di fronte a personale qualificato che risponde in tempistiche rapidissime a qualsiasi tipo di esigenza.
Oltre al guadagno di spazio, che mi ha permesso di ampliare la zona espositiva, beneficio di altri vantaggi importantissimi: ho una maggiore rotazione delle scorte, un inventario puntuale e preciso, un impiego più qualificante del personale, più tempo per la consulenza al cliente. Prima erano necessarie 3 persone in magazzino, oggi 2 di loro sono state ricollocate nel reparto commerciale e alla vendita. Tutti i miei dipendenti sono molto entusiasti del nuovo strumento di lavoro con cui hanno preso presto confidenza.
Ho reputato l’automazione del magazzino una scelta essenziale per svincolare il nostro tempo nella ricerca e sistemazione dei prodotti e per un guadagno di spazio, fattori determinanti per una farmacia orientata al cliente.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Dott. Emidio Carafa
Farmacia Carafa, Genzano (RM)

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.