Come è noto, lunedì 15 aprile 2019 è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto attuativo firmato da Giulia Grillo, ministro della Salute, in attuazione della legge che consente di tracciare a tutto tondo i farmaci veterinari, anche mediante l’implementazione nella filiera della prescrizione elettronica veterinaria obbligatoria. Ne consegue che, da martedì 16 aprile, la ricetta elettronica veterinaria è in vigore su tutto il territorio italiano. Oltre alla modalità di erogazione manuale, le software house hanno adeguato – o adegueranno – i propri software gestionali per consentire l’automatizzazione della procedura all’interno della vendita al banco, come avvenuto per la ricetta elettronica per uso umano. Per questo motivo, il ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) ha attivato un’apposita area sul portale Sistema tessera sanitaria (www.sistemats.it), dalla quale le software house possono accedere ai documenti tecnici relativi all’interfacciamento della ricetta elettronica veterinaria sul software gestionale.

«In quest’ottica – si legge nella pagina predisposta, raggiungibile cliccando su questo link -, nella sezione, vengono pubblicate le specifiche tecniche necessarie affinché le aziende produttrici di software possano integrare i gestionali utilizzati nelle farmacie con le funzionalità previste dalla legge per l’erogazione delle ricette veterinarie». Inoltre, spiega il ministero «i farmacisti continueranno in tal modo ad utilizzare anche per tale argomento le credenziali rilasciate loro dal Sistema TS per espletare gli adempimenti previsti dall’art. 50 (erogazione della ricetta dematerializzata secondo il DM 2 novembre 2011, invio del file mensile comma 5 – ex art. 50, invio degli scontrini per il 730 precompilato secondo il DM 31 luglio 2015), senza doverne richiedere ulteriori a nessuna Amministrazione. Il Sistema TS agisce da gateway nei due sensi tra il farmacista e il Sistema di Farmacosorveglianza del Ministero della Salute, trasferendo in un senso le informazioni delle erogazioni veterinarie e nel senso inverso la diagnostica indicante l’esito delle operazioni, non entrando quindi nel merito dei dati e delle regole delle ricette veterinarie elettroniche».

Per accedere all’area indicata è necessario collegarsi all’indirizzo www.sistemats.it, selezionare dal menù “Il Sistema TS” la voce “Ricetta elettronica veterinaria”, e da qui, cliccare sulla voce “Documenti e specifiche tecniche”. A questo punto si aprirà l’apposita pagina contenente i documenti e le specifiche tecniche. Nel caso in oggetto, il documento denominato «Specifiche tecniche ricetta veterinaria elettronica», alla prima versione del 15 aprile 2019, ed il file denominato «KIT Ricetta Dematerializzata Veterinaria v1.2».

© Riproduzione riservata