Dopo due anni di stop a causa della pandemia, torna dal 14 al 16 ottobre 2022 PharmEvolution, evento che si terrà nella suggestiva location di Taormina. A farlo sapere sono gli stessi organizzatori, i quali hanno reso noto che sarà una «tre giorni di iniziative con decine di convegni, workshop e incontri che vedranno protagonisti i vertici di Federfarma, politici attenti ai temi della salute e alcune tra le voci più autorevoli del mondo della farmacia». Nel dettaglio «le aziende dell’health care, del beauty care, dei beni e servizi legati alla farmacia porteranno in fiera le ultime novità del settore e alcune anticipazioni sui prodotti per la farmacia di domani». Inoltre «per rispondere alla crescente richiesta di nuovi spazi espositivi PharmEvolution si estende quest’anno al piazzale antistante il Palalumbi, con affaccio diretto sullo splendido scenario di Taormina, per ospitare nuove realtà e best practice di settore». Nella tre giorni siciliana si discuterà di diversi temi «dal modello di sanità post Covid ai fondi del Pnrr, dall’equa remunerazione dei nuovi servizi, tra cui le vaccinazioni, alla competitività su un mercato in continua evoluzione».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Farmacia hub del Servizio sanitario nazionale

Gioacchino Nicolosi, presidente di Federfarma Sicilia, ha sottolineato che «nel prossimo modello di sanità territoriale che sarà disegnato con i fondi del Pnrr, la farmacia si pone come hub del Servizio sanitario nazionale ed è pronta a fare la sua parte per contribuire allo sviluppo di un modello di Sanità pubblica efficiente, efficace e a misura di cittadino. La farmacia, che negli ultimi due anni ha dimostrato grande resilienza e straordinaria capacità di adattamento e di risposta alle esigenze di volta in volta emerse – dall’esecuzione dei tamponi alle vaccinazioni –, può diventare un volano per aiutare il servizio sanitario ad affrontare le nuove sfide lasciate in eredità dal Covid. Eventi come PharmEvolution ci hanno consentito negli anni di maturare una coscienza di settore tra tutti gli attori della filiera, di aggregare idee e progettualità e di arrivare preparati a una sfida che mai nessuno di noi si sarebbe aspettato di dover affrontare. Ora è il momento di fare un altro passo avanti».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.