Lunedì 20 gennaio, nell’aula magna del rettorato dell’Università degli studi di Roma “Sapienza”, sarà presentata l’edizione 2020 del progetto formativo annuale organizzato dall’Ordine dei farmacisti di Roma. A darne notizia è lo stesso ente, il quale rende noto che il percorso formativo prevede 9 incontri, su temi di utilità per la vita professionale del farmacista. Tra questi, «ipertensione e malattie cardiovascolari e relative metodiche di indagine in telemedicina, screening riguardante i tumori del colon retto, aderenza alla terapia nelle malattie croniche quali bpco, osteoporosi, diabete e prevenzione oncologica». Patologie con cui il farmacista è spesso portato a confrontarsi mediante il contatto con i pazienti durante l’attività lavorativa. Alle aree professionali indicate si aggiunge anche una “deviazione” su temi di particolare interesse pratico, come «i cambiamenti climatici sulle patologie ambientali». Sessione che, nello specifico, sarà trattata da Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e saggista italiano, noto anche come autore e personaggio televisivo.

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

Ad inaugurare il primo ciclo di lezioni sarà Emilio Croce, presidente dell’Ordine dei farmacisti di Roma. Dopo il saluto di Eugenio Gaudio, rettore dell’Università Sapienza, Croce «illustrerà – evidenzia la nota – il programma dell’evento formativo che si articolerà in nove serate (sempre il lunedì sera) per concludersi il 6 aprile». Seguiranno poi ulteriori appuntamenti che vedranno il coinvolgimento di figure di spicco del mondo accademico ed istituzionale. Tra queste, Alessio D’Amato, assessore alla sanità e programmazione sanitaria della Regione Lazio, Giuseppe Ruocco, segretario generale del ministero della Salute, Andrea Urbani, direttore generale della programmazione sanitaria del ministero Salute, Franco Falorni, docente di economia aziendale presso l’Università degli di Pisa ed infine Paolo Leopardi, avvocato esperto di diritto farmaceutico.

© Riproduzione riservata