La Johnson & Johnson proprietaria dello storico marchio Nizoral commercializzato dalle farmacie italiane, ha reso noto che è stata portata a termine l’operazione di cessione dei diritti dello shampoo antiforfora, in favore di Stada Arzneimittel AG, azienda tedesca che opera in Italia con la sussidiaria Eg SpA – Laboratori Eurogenerici. L’operazione, avviata nel giugno del 2018, si perfezionerà con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto di trasferimento dell’Autorizzazione all’immissione in commercio (Aic). In merito alla fase di transizione, Johnson & Johnson ha fatto sapere che il 21 maggio 2019 è stato l’ultimo giorno per effettuare gli ordini di Nizoral presso i propri sistemi. Il 23 maggio è stata l’ultima data utile entro la quale i prodotti venivano spediti dai magazzini della stessa. A partire dal 27 maggio, invece, tutti gli ordini dovranno essere trasmessi direttamente al servizio clienti Eg. A partire dalla della pubblicazione in Gazzetta ufficiale, le spedizioni verranno effettuate direttamente dal brand divenuto ormai di EuroGenerici.

Con riferimento alle modalità operative, i farmacisti dovranno aggiornare le anagrafiche del proprio software gestionale, rimuovendo Johnson & Johnson come referente per la vendita di Nizoral. Ciò a far data dalla pubblicazione in Gu del tasferimento di Aic. Il pagamento delle fatture intestate al Johnson&Johnson andrà effettuato alla stessa entità, con le medesime modalità in essere. Infine, con riferimento alle politiche di reso, le modalità restano immutate e potranno essere effettuate in favore di Johnson & Johnson fino alla data di cinque mesi dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del cambio di Aic.

«Con Nizoral® – aveva spiegato l’azienda – Stada aggiunge al suo listino un marchio affermato globalmente, sia presso la classe medica che presso il pubblico, che crediamo abbia ancora un elevato potenziale di crescita. Insieme ad Hedrin, prodotto per il trattamento della pediculosi, Nizoral® consolida le nostre competenze nell’ambito della cura dei capelli e del cuoio capelluto». Claudio Albrecht, Ceo di Stada, aveva evidenziato che «l’operazione è una delle più importanti degli ultimi anni e sottolinea la nostra intenzione a diventare un’azienda leader nel mercato dei prodotti Otc in Europa».

© Riproduzione riservata