nfc pharmaUn’app che permette di rilevare in tempo reale se un farmaco a scaffale contiene degli ingredienti che, in base alle intolleranze del paziente, possono essere nocivi. Succede in Francia dove la Giphar ha avviato in merito un importante esperimento pilota. La Giphar, che è un’associazione transalpina in rappresentanza delle farmacie indipendenti, per il progetto pilota ha fatto leva sulla tecnologia di nuova generazione di cui sono dotati gli ultimi modelli di cellulari, la cosiddetta Near Field Communication (NFC).

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Basta quindi avere un telefonino evoluto affinché il cliente di una farmacia possa ottenere in tempo reale informazioni personalizzate su ogni singolo prodotto farmaceutico anche quando magari il farmacista sta servendo altri clienti oppure è impegnato in altre attività.

L’app, di conseguenza, riduce i rischi di comprare farmaci potenzialmente nocivi in base alle intolleranze di chi li deve assumere, e rafforza nello stesso tempo il legame tra il cliente ed il farmacista. Ma non finisce qui visto che l’applicazione, proprio sfruttando i vantaggi della tecnologia NFC, può anche permettere di mettere a punto delle promozioni personalizzate e mirate proprio in base al profilo del cliente.

L’applicazione, che si chiama “NFC Pharma”, e che è stata sviluppata a Nizza dall’Ospedale Universitario insieme alla Think&Go NFC, società con sede a Marsiglia, permette al cliente della farmacia di creare, anche eventualmente avvalendosi del supporto di un farmacista, un proprio profilo in base a quelle che sono le esigenze alimentari personali. Nel momento in cui il profilo è stato creato con l’app basterà avvicinare lo smartphone NFC all’etichetta di un farmaco a scaffale per sapere subito se questo, se assunto, può essere rischioso per la salute.

NFC Pharma: cosa è la Near Field Communication (NFC)

La Near Field Communication è una tecnologia di nuova generazione per gli smartphone. Basata sulla comunicazione senza fili, ovverosia a connettività wireless, la tecnologia NFC è tale da riuscire ad attivare canali di comunicazione bidirezionali ai fini dello scambio di dati. Questi canali sono a corto raggio ed in particolare aventi una lunghezza che non supera i 10 centimetri. La NFC è una tecnologia che, in maniera congiunta, hanno sviluppato la Nokia, Sony, LG e Philips.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.