mylanMylan ha annunciato il proprio «no» l’offerta di acquisto non sollecitata, da 40 miliardi di dollari (36,9 miliardi di euro), arrivata dal gruppo israeliano Teva Pharmaceuticals. Il colosso americano del farmaco, tuttavia, ha lasciato aperto uno spiraglio: «Il nostro consiglio d’amministrazione – si legge in un comunicato – non ha alcuna intenzione di affrontare una discussione il cui obiettivo sia di vendere l’azienda, a meno che tale ipotesi non venga affrontata sulla base di un prezzo nettamente più alto, ovvero superiore ai 100 dollari per azione».
La proposta avanzata da Teva è stata invece pari a 82 dollari, e secondo Mylan è frutto di un calcolo errato, che sottostima largamente il reale valore del gruppo. Inoltre, gli americani fanno sapere di non gradire il fatto che il pagamento dei 40 miliardi di dollari sarebbe effettuato solo per metà in contanti: il resto sarebbe corrisposto in azioni. E queste ultime, secondo il presidente di Mylan Rob Coury, non sarebbero accettabili, dal momento che nel corso degli ultimi tre anni il titolo di Teva ha registrato a suo avviso un andamento meno positivo rispetto al resto del settore. Al contempo il dirigente ha sottolineato come alcuni suoi clienti abbiano manifestato dubbi sul conto di Teva, dichiarandosi non a favore della cessione.
Ciò nonostante, la stessa azienda israeliana ha risposto alla nota diffusa dall’industria statunitense riaffermando i termini dell’offerta iniziale: «Benché delusi dalla decisione di Mylan di rigettare formalmente l’affare, il nostro consiglio e la nostra direzione restano pienamente determinati a finalizzarlo», ha dichiarato il direttore generale Erez Vigodman.
Ieri alla Borsa di New York – riferisce l’agenzia Reuters – il titolo di Mylan, che nei giorni scorsi aveva guadagnato attorno al 9%, ha perso circa il 5%, fermandosi attorno ai 72 dollari. Contemporaneamente, la quotazione di Teva alla piazza finanziaria di Tel Aviv è scesa del 2,85%.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.