Che il coronavirus abbia messo in piedi l’economia globale è già un dato di fatto, con milioni di attività ferme solo in Italia. A queste si aggiungono le farmacie territoriali, parte delle quali in grave difficoltà economica. Situazione che ha spinto Franco Gariboldi Muschietti a portare avanti la richiesta di rientro dei farmaci erogati in Distribuzione per conto (Dpc), di cui al prontuario Pht, per migliorare le economie delle farmacie compromesse dalla situazione.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Secondo il dirigente «le farmacie sono notoriamente tra le poche attività che hanno continuato a erogare il loro prezioso servizio – evidenzia Muschietti -, molto spesso (se non quasi sempre) in condizioni di grande difficoltà e di enorme esposizione al rischio, per l’assenza – durata lunghe settimane – delle misure e dei dispositivi necessari ad assicurare adeguati livelli di sicurezza nel servizio farmaceutico, a garanzia dei professionisti e degli stessi cittadini». Alla luce di queste ed altre difficoltà, tra cui l’indisponibilità di accesso ai dispositivi di protezione individuale, ma quelle relative all’accesso ai locali delle attività da parte dei pazienti, Muschietti accende i riflettori su una crisi economica che avrebbe condizionato negativamente molte farmacie.

Il dirigente evidenzia che «l’emergenza non ha messo solo a nudo le carenze delle nostre rappresentanze, peraltro già ben note, ma ha anche inferto un altro duro colpo all’economia dei nostri esercizi che hanno lavorato in modo indefesso e a costi invariati se non addirittura aumentati, dispensando ai cittadini più attenzione, supporto e parole che non altro. Ne è conseguita – spiega Muschietti – una perdita economica importante, che non saremo mai in grado di recuperare, a fronte anche del mantenimento dell’organico della farmacia».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.