«Collaborare per affrontare assieme le grandi sfide del futuro e restare autonomi in un mercato in evoluzione e sempre più competitivo». È il messaggio di cui Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi, si fa portatore in un’intervista rilasciata a FarmaciaVirtuale.it. «Federfarma Servizi – afferma il dirigente – è l’associazione nazionale che rappresenta le aziende di distribuzione intermedia del farmaco dei titolari di farmacie. Rappresenta quindi le società dei farmacisti che da sempre si occupano di logistica e distribuzione di farmaci e servizi per le farmacie associate. Il nostro obiettivo è quello di supportare il titolare di farmacia per permettergli di restare competitivo e indipendente in un mercato aperto ai grandi gruppi. Per fronteggiare questi nuovi competitor è infatti necessario collaborare per sfruttare i vantaggi di un’economia di scala e avvalersi dei benefici che solo un’organizzazione forte e strutturata alle spalle può garantire, soprattutto con il ruolo sempre più rilevante dell’e-commerce in un mercato globale».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

«La nostra filiera è un’eccellenza europea»

«Abbiamo vissuto le fasi critiche della pandemia – racconta Mirone – a cominciare dalla ricerca e selezione di prodotti e fornitori operanti in settori, come quello delle mascherine chirurgiche, per noi inusuali. Il nostro ruolo è stato quindi quello di aiutare le aziende associate a fare le scelte giuste. Interfacciandoci con la struttura commissariale, abbiamo sottoscritto un contratto che ha portato alla distribuzione di trentotto milioni di mascherine in tempi straordinariamente brevi, dimostrando l’efficienza della nostra filiera, che è un’eccellenza nel panorama europeo. In poco tempo e in maniera capillare, siamo in grado di arrivare su tutto il territorio attraverso la nostra rete di distributori e di farmacie, fino a raggiungere i cittadini». Contando su questa capillarità ed efficienza, Federfarma Servizi si è resa disponibile anche per la distribuzione dei vaccini anti Covid. «Possiamo offrire un sistema efficiente e la garanzia della tracciabilità della nostra filiera – ha spiegato Mirone -, che riesce a tracciare il farmaco dal produttore fino all’utilizzatore finale in ogni momento. Questo è un valore aggiunto che non può essere trascurato quando si parla di un bene così prezioso come il vaccino».

La distribuzione ha bisogno di risorse

Per garantire attività efficienti, però, osserva il presidente di Federfarma Servizi, anche la distribuzione ha bisogno di sostegno da parte del Sistema sanitario nazionale. «Ci siamo resi disponibili durante l’emergenza e per altre necessità comuni, ma anche noi facciamo i conti con risorse sempre minori da parte del Sistema sanitario nazionale, un problema che affligge le farmacie quanto i distributori. Ci auguriamo, pertanto, che arrivi una riforma della remunerazione del nostro servizio per poter affrontare al meglio le sfide del futuro. Vogliamo restare a fianco di una rete di farmacie che si stanno trasformando da presidi dispensatori del farmaco in senso stretto a erogatori di servizi nel settore salute. Come associazione dei farmacisti, vogliamo affiancarli e sostenerli in questa svolta professionale, fornendo loro tutti gli strumenti perché la farmacia possa essere in grado di aiutare il cittadino in quella richiesta di assistenza territoriale che è fondamentale in questo momento».

Il link al video integrale

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.