menariniblogNel mondo 2.0 è ormai diventato conditio sine qua non comunicare e aprire una finestra verso l’esterno. Ecco che allora si moltiplicano le iniziative di nuovi spazi sulla rete, tra reale volontà di coinvolgimento dal basso dei cosiddetti stakeholders, i portatori di interesse nell’accezione più ampia, sano spirito di impresa nel cercare di incrementare il proprio bacino di utenza, e “social washing”, tentativi di “ripulire” la propria immagine pubblica.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Una delle iniziative più recenti di apertura di spazi web porta la firma di Menarini. Il colosso fiorentino, finito nei mesi scorsi nella bufera tra guai giudiziari, annuncio di esuberi di personale e proteste degli animalisti per la diffusione della notizia dell’intenzione di usare dei beagle per test di laboratorio, ha attivato un blog, all’indirizzo www.menariniblog.it. Motivazione dichiarata? «La voglia di raccontare il mondo Menarini – sostiene il responsabile corporate HR, Ennio Troiano – forte di 125 anni di storia e tradizione, attraverso una prospettiva diversa: quella di chi vive e lavora all’interno di un grande gruppo internazionale». Da un lato, infatti, l’azienda risulterebbe «ormai da tempo il primo gruppo farmaceutico italiano in Europa e nel mondo», 17° nel Vecchio continente su quasi 5300 aziende e 34° nel mondo su quasi 18 mila aziende, come si legge sul sito web di Menarini, forte di un fatturato di 3,2 miliardi di euro nel 2012, in crescita rispetto ai 3,027 miliardi del 2011, di cui circa il 66,7% fuori dai confini nostrani, con 16640 dipendenti, dei quali solo il 21% in Italia, e agenti e distributori in oltre cento Paesi. Dall’altro lato, proprio il personale rappresenta una delle questioni spinose per Menarini, di cui l’azienda stessa riporta sul blog: «La situazione del settore farmaceutico italiano è estremamente critica, con una grave difficoltà di mercato soprattutto per le aziende con forti investimenti in produzione, ricerca e sviluppo nel nostro Paese. Questa crisi ha gravemente colpito anche il Gruppo Menarini che ha dovuto confermare che, alle condizioni attuali, permane la necessità di ristrutturare in maniera consistente i propri organici in Italia, laddove risultano in esubero 730 persone». Unica alternativa al momento ventilata per salvaguardare i posti di lavoro, il ricorso al Contratto di solidarietà.

Per il resto, il blog è usato dall’azienda perlopiù come vetrina, per pubblicizzare le iniziative sociali e culturali patrocinate dal gruppo. I post sono ancora pochi, e ancora meno numerosi i commenti, tutti favorevoli, degli utenti. D’altra parte, com’è specificato dalla policy del blog, «L’amministratore si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria». Regole in parte comuni a molti altri blog per mantenere un certo livello di cosiddetta “netiquette”, di galateo anche nell’uso della rete, ma che per altro verso lasciano un margine piuttosto ampio e discrezionale all’amministratore, soprattutto per quel che riguarda i commenti «inutili» e «altamente provocatori», nel censurare affermazioni sgradite.

S/C

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.