Manovra sanità

Manovra sanità“Le osservazioni e i timori espressi dal presidente di Farmindustria, Scaccabarozzi in merito ai tagli alla sanità e in particolare al settore della farmaceutica contenuti nella manovra Renzi, non solo sono assolutamente condivisibili, ma rappresentano l’efficace sintesi delle politiche deleterie e senza sbocco di questo governo. Politiche lontane anni luce dalle reali esigenze delle imprese, ma anche dei cittadini.
Lo strabismo di Renzi centra l’obiettivo sbagliato e affossa un settore competitivo e la Ricerca.
Il Def, come abbiamo già avuto modo di osservare, oltre ad effettuare i soliti e dannosi tagli lineari, sottraendo al ssn quasi tre miliardi di euro, presenta molte criticità nel metodo e nella sostanza. Criticità che, in un comparto delicato come quello sanitario, rischiano di diventare esplosivo puro anche per l’impresa farmaceutica, la ricerca e, conseguentemente, l’occupazione. Eppure sino ad oggi, il settore ha dato in tutti i sensi, investendo e contribuendo notevolmente a mantenere alte le performance italiane nell’esportazione e nella ricerca scientifica.
Ci auguriamo che lo strabismo del governo Renzi possa trovare correzioni adeguate per centrare finalmente l’obiettivo giusto per rilanciare economia e occupazione e garantire servizi ai cittadini. L’obiettivo giusto da colpire: gli sprechi”.
Lo dichiara in una nota il sen. d’Ambrosio Lettieri, capogruppo FI Commissione Sanità del Senato.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.