farmacieSnobbata la nuova farmacia comunale di Malo da 500 mila euro, come sta succedendo per quella di Giavenale. Il bando di gara maladense per la concessione del servizio è andato deserto: nessuno si è fatto avanti per ottenere la gestione trentennale della farmacia, che dovrebbe sorgere nella frazione di San Tomio, partendo da un importo a base d´appalto di 487 mila euro (comprensivo di una quota una tantum di 100 mila euro e di un canone annuo di 12 mila 900 euro). In fin dei conti, un prezzo neanche esagerato se lo si confronta con il milione richiesto per avviare la farmacia di Giavenale di Schio, rimasta infatti senza acquirenti dopo due aste andate deserte. Ma anche il settore farmaceutico è in crisi e, stando a quanto dicono gli esperti, i futuri concessionari, nell´intraprendere questo tipo di attività, dovranno fare i bene i propri conti in termini di ammortamento dei costi e ritorno dei capitali. «Investire in una nuova farmacia, ad oggi, è difficile – è il parere di Carlo Traballi, farmacista di San Vito di Leguzzano ed ex presidente dell´ordine provinciale dei farmacisti – . Le farmacie non rendono più tanto quanto qualche anno fa quando, prima delle liberalizzazioni, erano sostenute. Anche l´asta deserta di Malo è un segnale della crisi che sta attraversando il settore farmaceutico, ma devo dire che la mancanza di acquirenti nella frazione, dove sarebbe il primo servizio, mi stupisce non poco». Quella che dovrebbe fornire la popolazione di San Tomio, in costante aumento negli ultimi anni, sarebbe la quarta sede farmaceutica in paese: è prevista da una legge regionale che ne vuole una ogni 4 mila abitanti nelle cittadine con oltre 12 mila 500 residenti. Titolare sarà il Comune, che ha esercitato il diritto di prelazione. Preso atto dell´asta deserta, non perde tempo l´Amministrazione e ritenta subito la sorte, indicendo una nuova gara in cui il prezzo richiesto viene abbassato del 20%. Per portarsi a casa il nuovo servizio saranno perciò necessari 80 mila euro subito e 10 mila 300 euro ogni anno per trent´anni. Per quanto riguarda la localizzazione, il nuovo bando comunale propone un punto lungo la Sp 46. «L´area sarebbe ottima – conclude Traballi – : questa volta le offerte non dovrebbero mancare». La prossima gara si terrà il 16 luglio ed è apaerta a farmacisti singoli o associati e a imprese. © RIPRODUZIONE RISERVATA

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Il Giornale di Vicenza

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.