«Si fa presente che le linee guida relative agli apporti massimi di vitamine e minerali sono disponibili sul sito nella versione aggiornata a settembre 2021. In particolare il livello massimo di cromo è stato aumentato acquisito il parere favorevole della Sezione dietetica e nutrizione, facendo seguito ad una richiesta di mutuo riconoscimento presentata da un operatore del settore alimentare». È quanto si legge in una nota del ministero della Salute, inviata agli attori della filiera.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Apporto minimo di vitamine e minerali

In aggiunta alla modifica evidenziata, il dicastero sottolinea che «l’apporto minimo di vitamine e minerali con la quantità di assunzione giornaliera indicata in etichetta non deve essere inferiore al 15% dei valori nutritivi di riferimento (VNR), o “Nutrient Reference Values” (NRVs) riportati nell’allegato XIII, parte A, punto 1 del Regolamento (UE) 1169/2011». Infine «in etichetta il tenore ponderale di vitamine e minerali sulla quantità di assunzione giornaliera va espresso anche come percentuale del VNR ove previsto».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.