Sebbene non riguardi specificatamente le farmacie, per le quali la revisione dell’ISA AM04U è prevista per il 2020, Federfarma si è unita alla decisione di Rete imprese Italia e del Consiglio nazionale dei commercialisti, non esprimendo il voto sugli indici revisionati per il 2019 e condividendo il documento redatto per spiegare la scelta, nonché per chiedere di “riconsiderare le modalità di relazione con gli interlocutori istituzionali”. Ne dà notizia lo stesso sindacato in una circolare, riferendo di aver partecipato alla riunione della Commissione degli esperti per gli Isa, lo scorso 5 dicembre. «In tale riunione – spiega Federfarma – i rappresentanti delle Organizzazioni facenti capo a Rete imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato Imprese, Confcommercio imprese per l’Italia e Confesercenti), e del Consiglio nazionale dottori commercialisti, hanno deciso di non esprimere il parere sulla effettiva capacità degli ISA in evoluzione nel 2019 di rappresentare in modo idoneo la realtà economica di riferimento. Una scelta – prosegue la nota – motivata con un documento consegnato alla Commissione e nel quale sono state espresse una serie di sollecitazioni, volte a riavviare un proficuo confronto istituzionale per il complessivo miglioramento degli ISA».

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

La scelta di non validare la revisione degli Isa, «è scaturita – evidenzia Federfarma – dalla constatazione di non aver ricevuto risposte alle diverse istanze, poste in precedenza alla presidenza della Commissione e rappresenta, pertanto, la risposta conseguente alla mancanza di dialogo con le altre parti che concorrono alla realizzazione degli ISA». Proprio lo scorso ottobre Federfarma aveva segnalato all’Agenzia delle Entrate alcune criticità in merito all’applicazione dell’Isa per le farmacie. In una nota datata 1 ottobre 2019 aveva fatto sapere di aver ricevuto una serie di segnalazioni da parte di consulenti fiscali e di essere per questa ragione «intervenuta presso l’Agenzia delle Entrate per evidenziare le criticità emerse dall’applicazione dell’ISA AM04U».

© Riproduzione riservata