Il 20 novembre 2019 ricorre la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, evento celebrato su scala globale che dal 1989 ha la finalità di mantenere alta l’attenzione sui bambini vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o che vivono in condizioni di grave trascuratezza. A contribuire alla buona riuscita della giornata, per il settimo anno consecutivo, anche oltre 2.500 volontari che in più di 2.000 farmacie sensibilizzeranno gli utenti all’acquisto di farmaci. Tutto ciò grazie all’impegno e alla dedizione della Fondazione Francesca Rava – N.P.H., organizzazione che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo, tramite adozioni a distanza, progetti, attività di sensibilizzazione sui diritti dei bambini, volontariato. Quanto raccolto nella giornata sarà devoluto a più di 650 tra case famiglia, comunità per minori, enti, oltre che all’ospedale pediatrico N.P.H. St Damien in Haiti.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Per l’edizione dell’anno in corso, come per la precedente, Martina Colombari, modella, conduttrice televisiva, attrice, fotografa e attivista italiana, sarà testimonial e volontaria della manifestazione: «”In Farmacia per i bambini” è un evento a cui siamo tutti chiamati a partecipare per aiutare i bambini in povertà sanitaria. Sono molto orgogliosa – spiega Colombari – di essere volontaria anche di questa bellissima iniziativa della Fondazione Francesca Rava e testimonial dell’aiuto concreto che, ogni anno, riusciamo a portare a centinaia di case famiglia ed enti in tutta Italia». Dello stesso avviso è Emanuela Ambreck, farmacista e coordinatrice del progetto, la quale sottolinea che «secondo una ricerca che abbiamo svolto con Irs – sottolinea Ambreck – più della metà delle case famiglia, comunità per minori e enti beneficiari coprono oltre il 50% del loro fabbisogno di farmaci da banco e prodotti per l’infanzia grazie a In farmacia per i bambini. Il 67,2% usano quanto risparmiato grazie alla donazione di prodotti, per l’acquisto di beni di prima necessità (cibo vestiario, materiale scolastico) e il 21,7% per assistenza medica, dato che diventa fondamentale per chi fa accoglienza diretta».

Dunque, l’importanza di aderire all’iniziativa “In farmacia per i bambini” e prestare il proprio sostegno per la causa. Le farmacie aderenti sono consultabili ad una pagina opportunamente predisposta al link https://infarmaciaperibambini.nph-italia.org/lista-farmacie/.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.