«L’Agenzia italiana del farmaco ha pubblicato sul portale istituzionale la procedura semplificata di negoziazione del prezzo e di rimborso dei farmaci di importazione parallela (Determinazione direttoriale n. 357/2021)». È quanto si legge in una nota pubblicata dall’Ente governativo italiano in materia di sicurezza dei farmaci, il quale rende noto che «la nuova procedura, adottata in coerenza con normativa vigente e giurisprudenza rilevante in materia, persegue in maniera innovativa risparmi sui costi in Italia di questa categoria di farmaci con l’introduzione di possibili automatismi nella definizione dei prezzi e una drastica riduzione delle tempistiche per la conclusione della procedura di rimborsabilità». Per assolvere a tali finalità «sono stati fissati – evidenzia l’Aifa – criteri univoci e trasparenti per una negoziazione semplificata che si pone come alternativa a quella ordinaria, volti a favorire il controllo dei prezzi e a conseguire un’immediata riduzione della spesa a carico sia del Ssn che dei cittadini».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Martedì 30 marzo il Rapporto Osmed su importazione parallela

Di importazione parallela se ne parlerà in un webinar in programma martedì 30 marzo alle 10.00 sul canale YouTube dell’Agenzia italiana del farmaco. L’evento, moderato da Giuseppe Traversa, vedrà la presenza di Nicola Magrini, direttore generale Aifa, Francesco Trotta, Antonio Galluccio, Silvia Miriam Cammarata. Nella seconda parte della sessione interverrà Domenico Di Giorgio, Emanuela Pieroni e Ernest Kasper. La conclusione sarà affidata a Luca Arnaudo. Per partecipare è necessario collegarsi alla pagina YouTube Aifa. Nella stessa occasione sarà possibile fare le domande ai relatori.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.