caduceo d oroE’ stato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin ad affrontare a Bari, sabato 12 novembre, insieme agli altri autorevoli ospiti del convegno organizzato dall’Ordine dei Farmacisti di Bari e Bat nell’ambito del Caduceo 2016, i temi di stretta attualità legati alla innovazione farmaceutica e alla sostenibilità del sistema sanitario nazionale. Innovazione e sostenibilità sono, infatti, le due parole chiave, facce della stessa medaglia, che caratterizzano la sfida più dura e urgente per l’immediato futuro del nostro servizio sanitario nazionale e dell’intero pianeta sanità nella società globale, in un’ottica di equità, universalità e solidarietà.
“L’Innovazione sostenibile – Il farmaco e le sfide per il futuro del Servizio Sanitario Nazionale” è esattamente il tema di cui si è discusso in occasione della XII edizione del Caduceo, l’appuntamento annuale organizzato dall’Ordine interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Bat e patrocinato da Senato della Repubblica, Ministero della Salute, Federazione Ordini Farmacisti italiani e Assessorato alle Politiche per la Salute della Regione Puglia.
L’iniziativa si è tenuta a Bari, sabato 12 novembre, nella sala polifunzionale del Comando Scuole della Terza Regione Aerea a Bari Palese.
Oltre al ministro Lorenzin sono intervenuti il presidente della Regione Puglia e assessore alla Sanità, Michele Emiliano; il segretario generale di Cittandinanzattiva, Antonio Gaudioso; il presidente della Fofi, Andrea Mandelli; il direttore generale dell’Aifa, Luca Pani e il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi.
Il dibattito è stato coordinato dal caporedattore della testata Rai TGR Puglia, Attilio Romita.
Ha introdotto i lavori il presidente dell’Ordine interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Bat, Luigi d’Ambrosio Lettieri.
“Quest’anno il Caduceo è dedicato ad un tema importante come la nuova frontiera dei farmaci innovativi che si incrocia inevitabilmente”, spiega d’Ambrosio Lettieri, “con la sostenibilità del sistema sanitario nazionale che oggi vive una crisi grave e strutturale, stretto tra la necessità di ottimizzare le risorse disponibili e il dovere di garantire livelli essenziali di assistenza adeguati, efficaci, omogenei sul territorio nazionale e al passo con i notevoli cambiamenti che investono la salute pubblica a 360 gradi”.
La professione farmaceutica assegna per il 2016 il prestigioso riconoscimento del Caduceo al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e all’Associazione nazionale Farmacisti volontari per la Protezione civile.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.