«Nel 2021 abbiamo visto la farmacia diventare più centrale nella cura del paziente ovunque». Così l’International pharmaceutical federation (Fip) sintetizza l’evoluzione del settore nel suo report annuale 2021 “One Fip. Taking action”. Focus delle attività dello scorso anno è stata una riflessione profonda su quanto appreso dalla pandemia, usando l’insegnamento tratto dall’emergenza sanitaria per ridefinire priorità e strategie del settore farmaceutico. L’ormai consolidata capacità di usare gli strumenti digitali ha permesso alla Federazione di organizzare diversi eventi e incontri a distanza, preservando l’approccio “One Fip”, che sottolinea la coesione e condivisione di tutti gli operatori della farmacia nel perseguire strategie di crescita comuni. A questo proposito Dominique Jordan, presidente della Fip ha dichiarato: «Abbiamo dimostrato che agendo come One Fip possiamo raggiungere molti più obiettivi. Con fiducia, solidarietà e azioni, porteremo avanti la nostra professione a livello globale. Ringrazio tutti i nostri membri per aver fatto parte di questo entusiasmante viaggio per far progredire la nostra professione e la salute di tutti».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Gli ambiti di sviluppo della professione

Oltre a svolgere diverse attività di supporto alla farmacia ancora legate alla gestione della pandemia, nel 2021 la Fip ha concentrato gli sforzi nell’analizzare diversi ambiti della professione farmaceutica, che ha trattato con pubblicazioni e webinar. Tra i principali argomenti affrontati, uno dei più rilevanti è il ruolo del farmacista nell’automedicazione. In quest’area il farmacista può essere fondamentale sia per rispondere alle esigenze di salute dei pazienti sia per supportare il sistema sanitario, riducendo anche i costi a suo carico. Altri temi che la Federazione ha approfondito durante il 2021 riguardano la formazione dei farmacisti più giovani, lo scenario della farmacia online e la sua regolamentazione, e il contributo dei farmacisti ospedalieri alla cura dei pazienti. Il report passa poi a esaminare i benefici portati alla comunità dal lavoro delle farmacie e dei farmacisti. Tra questi spicca l’ampliamento dell’accesso ai vaccini, che nel 2021 ha avuto un significativo impatto sulla salute delle comunità. Inoltre lo scorso anno sono state portate avanti ulteriori iniziative per contrastare l’antibiotico-resistenza, un ambito in cui la farmacia è attiva da anni.

La valorizzazione della forza lavoro

Un impegno particolare della Fip è rivolto alla valorizzazione del personale della farmacia. La Federazione promuove diverse iniziative di formazione e crescita professionale, ribadendo l’utilità di accrescere la conoscenza degli strumenti digitali in tutte le categorie della forza lavoro. Tra le aree trattate, lo scorso anno molto spazio è stato dato agli ambiti umanitari, definendo in vari documenti i ruoli nei quali il farmacista può essere utilmente formato. Oltre alla crescita professionale, poi, la Federazione ha ribadito i principi di benessere, etica e inclusione che devono caratterizzare gli ambienti di lavoro della farmacia.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.