giornata-nazionale-di-raccolta-del-farmacoIl 9 febbraio 2013 avrà luogo la XIII Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco che coinvolgerà 3.200 farmacie in circa 85 province italiane e in più di 1.200 comuni.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Nelle suddette farmacie, che esporranno la locandina del Banco Farmaceutico, circa 12.200 volontari spiegheranno ai cittadini questa grandiosa iniziativa a livello sociale che prevede di aiutare le 500.000 persone indigenti che non possono permettersi l’acquisto dei farmaci di cui hanno bisogno.

Organizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus in collaborazione con Federfarma, l’iniziativa prevede l’acquisto da parte dei cittadini di un medicinale che verrà poi consegnato gratuitamente ai meno fortunati tramite i 1.449 enti caritatevoli convenzionati con il Banco. Un’opera caritatevole, dunque, che permette, a chi non può permettersi di acquistare i farmaci per automedicazione, di riceverli in dono.

I farmacisti sono ovviamente a disposizione dei clienti per consigliarli sulla scelta del farmaco da banco, contrassegnato dal bollino rosso, di cui è maggiormente avvertita la necessità.

Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, il successo delle edizioni precedenti

Vista sia la grande approvazione dai professionisti del settore e dai pazienti che la sentita partecipazione all’edizione dell’anno scorso, ci si aspetta un’affluenza alta: nel 2012, infatti, sono stati donati circa 325.000 farmaci per un valore di 2.015.000 euro. Un risultato talmente positivo che ha permesso all’iniziativa di allargarsi anche all’estero, in Spagna e Portogallo.

In pochi anni di attività, il Banco Farmaceutico è riuscito a coinvolgere e a sensibilizzare un numero sempre maggiore di persone ed associazioni, che hanno capito il significato di un piccolo gesto che, per chi è davvero disperato, significa davvero molto. In 12 anni sono stati raccolti oltre 2.700.000 confezioni di farmaci per un valore di circa 17 milioni di euro, una cifra che può davvero fare la differenza e che sottolinea come tutti possiamo davvero aiutare coloro che vivono in un contesto sociale meno fortunato del nostro, pagando loro i medicinali di cui necessitano.

Un aiuto concreto a chi, in questo difficile momento di crisi economica, vive ai margini della sussistenza e per cui i farmaci, spesso, rappresentano l’unica via di salvezza.

Maggiori informazioni

Per ulteriori informazioni è necessario collegarsi al link http://www.bancofarmaceutico.org oppure al profilo Facebook.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.