«Un’occasione importante per promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza anche attraverso l’impegno professionale del farmacista e la sua naturale vocazione all’ascolto». È quanto afferma Andrea Mandelli, presidente della Fofi, esprimendo sostegno alla Giornata mondiale del sollievo che nell’edizione 2022 si terrà il 29 maggio. Per Mandelli «il ruolo degli operatori sanitari non è soltanto quello di curare ma anche di assistere chi è colpito dalla malattia. E la salute quale diritto fondamentale dell’individuo va tutelata ancora di più nel periodo del fine vita, salvaguardando la dignità della persona e dei familiari coinvolti nel percorso di sofferenza».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Impegno delle farmacie nel contrasto al dolore inutile

Marco Cossolo, presidente di Federfarma, sottolinea come «l’adesione di Federfarma alla Giornata conferma l’impegno delle farmacie nel contrasto al dolore inutile, che nel 2010 ha raggiunto un importante traguardo con l’approvazione del provvedimento sulle cure palliative, soprattutto per quanto riguarda la semplificazione della prescrizione e della dispensazione dei farmaci antalgici». Per Cossolo «il farmacista ogni giorno in farmacia accoglie e ascolta i bisogni espressi dai malati e dalle loro famiglie, fornendo loro supporto e orientamento. Sappiamo quanto sia rassicurante ricevere una informazione corretta, ma al tempo stesso facilmente comprensibile, per questo con la nostra quotidiana attività di divulgazione sanitaria noi farmacisti svolgiamo una funzione complementare a quella del Centro di ascolto della Fondazione Ghirotti».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.