Riduzione del debito formativo di 25 crediti per il triennio 2014-2016 e di 75 crediti per il triennio 2017-2019. È questo in sintesi quanto deliberato dalla Commissione nazionale per la formazione continua, la quale, nel corso della riunione del 25 luglio 2019, ha adottato tale provvedimento in materia di riduzione debito formativo. Nello specifico, l’atto riguarda «i professionisti sanitari domiciliati o che svolgono la propria attività presso i comuni colpiti dagli eventi sismici degli anni 2016 e 2017, di cui al decreto legge 17 ottobre 2016, n.189, allegati 1,2 e 2-bis».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Con riferimento al triennio formativo 2017-2019, in una nota dello scorso aprile la Fofi aveva ricordato che il periodo si conclude il 31 dicembre 2019. Per questo motivo, aveva spiegato la federazione, «entro tale data tutti i farmacisti dovranno raggiungere il pieno soddisfacimento dell’obbligo formativo (pari a 150 crediti formativi, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni individuali – quale ad esempio quella di 10 crediti che spetta automaticamente a tutti gli iscritti per la partecipazione al Dossier formativo di gruppo della Fofi), che sarà successivamente oggetto dell’apposita certificazione di competenza ordinistica». In merito a questo punto, i farmacisti possono verificare la propria posizione aggiornata in tempo reale accedendo all’area riservata sito del Cogeaps, al link http://application.cogeaps.it/cogeaps/login.ot.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.