fondazione-onaosiLa Fondazione Onaosi ha reso noto il fatto che «il nuovo Statuto in vigore dal 16/11/2017 prevede, al comma 1 dell’art.25, per i Sanitari viventi già iscritti alla Fondazione come contribuenti obbligatori in qualità di pubblici dipendenti in servizio al 31/12/2012, la possibilità di ripristinare, senza ulteriori oneri, le quote annuali mancanti per gli anni 2013-2014-2015-2016-2017. Il relativo versamento dovrà essere effettuato non oltre dodici mesi dall’approvazione del suddetto Statuto, vale a dire entro il termine inderogabile del 16/11/2018. Decorso tale termine vi sarà perdita definitiva dello status di contribuente e del diritto ad ogni eventuale fruizione di servizi e prestazioni, nonché l’impossibilità di una nuova iscrizione».

La struttura ha anche specificato che, «nel caso di definitiva conclusione del rapporto di pubblico impiego (ad esempio per passaggio alla libera professione, pensionamento, ecc.) ovvero di sospensione dal servizio per aspettativa e similari senza assegni, è indispensabile il passaggio al regime di contribuzione volontaria per mantenere il diritto alla fruizione dei servizi e delle prestazioni statutariamente regolamentate. Ferma restando la normativa statutaria, che prevede l’adesione entro due anni dalla cessazione del servizio pubblico, con le recenti modifiche inserite nel nuovo Statuto in vigore ad oggi, si è voluta offrire anche agli ex dipendenti pubblici entro i cinque anni dal fine rapporto con il proprio ente pubblico alla data del 31/12/2012, la possibilità di ripristinare, in forma volontaria, l’iscrizione alla Fondazione con le modalità di seguito indicate».

Per evitare discontinuità nella contribuzione, inoltre, «il rinnovo della quota 2018, il cui versamento annuale è scaduto il 31/3/2018, dovrà pervenire, invece, improrogabilmente entro il prossimo 30/09/2018». I pagamenti possono essere effettuati tramite bonifico bancario. Coloro che sono interessati al ripristino della contribuzione, possono scaricare un modulo reperibile «al sito www.onaosi.it nell’area contribuzione (come iscriversi), compilato e sottoscritto secondo le istruzioni riportate, unitamente alla copia di un documento di identità».

© Riproduzione riservata