«La Federazione degli ordini dei farmacisti plaude ai risultati della campagna vaccinale comunicati oggi dal Commissario straordinario per l’emergenza, Generale Francesco Paolo Figliuolo, che mettono l’Italia ai primissimi posti a livello mondiale per la risposta all’emergenza pandemica». Sono le parole della Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), la quale ha reso noto che si tratta di «un lavoro immane di cui va dato atto al Governo, al Ministro della Salute, alla stessa Struttura commissariale e ai professionisti della salute italiani».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

L’appello alla vaccinazione

La Fofi «ringrazia le decine di migliaia di farmacisti che si sono formati per partecipare attivamente alla campagna e che in queste ore stanno dando il loro contributo vaccinando nelle farmacie come negli hub, come ricordato anche in questa occasione dal Commissario Figliuolo». Da li, l’appello della Fofi ai non vaccinati a farlo in tempi brevi: «Non esiste ora altra via per uscire al più presto da questa tragica emergenza, che senza i vaccini avrebbe causato nel nostro paese dai ventiduemila ai trentacinquemila morti in più».

Il contributo dei farmacisti territoriali

Andrea Mandelli, presidente della Fofi, aveva ribadito in una diversa occasione la disponibilità dei farmacisti nel somministrare anche la vaccinazione antinfluenzale: «La somministrazione dei vaccini da parte dei farmacisti delle farmacie di comunità è un passaggio fondamentale per rendere davvero accessibile a tutti questa prestazione, nelle grandi città come nei centri più piccoli. I farmacisti si faranno trovare pronti anche per la campagna antinfluenzale, una vaccinazione per la quale in Italia manca una copertura adeguata sia per le categorie a rischio sia per la popolazione attiva».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.