Una donazione di oltre quarantamila euro in favore della Fondazione Umberto Veronesi è stato il risultato ambizioso di Fenagifar, con la finalità di finanziare un eccellente ricercatore impegnato nel campo dell’oncologia pediatrica. Per la sigla è «un impegno costante che ha consentito il finanziamento di una borsa di ricerca per l’anno 2021 dall’obiettivo di studiare il ruolo della proteina YAP1 nella progressione del neuroblastoma, per identificare nuovi possibili bersagli terapeutici», grazie anche a «una partnership consolidata, che si inserisce nel più ampio progetto di comunicazione ed educazione sanitaria».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Scelta dedicata all’oncologia pediatrica

Carolina Carosio, presidente Fenagifar, sottolinea che «il successo di questo progetto ha superato ogni aspettativa, ma non dimentichiamo che è il successo di tutte le associazioni territoriali, un lavoro di squadra eccezionale, che rendendo protagoniste le differenti realtà del Paese ha restituito un contributo concreto che guarda al futuro». Secondo Carosio «la nostra scelta è stata dedicata all’oncologia pediatrica, una lotta contro il cancro al fianco dei bambini, per contribuire concretamente al miglioramento della qualità della vita e di nuovi protocolli di cura. La ricerca è una delle grandi occasioni che il nostro Paese non deve sprecare l’ondata pandemica che stiamo ancora vivendo sul territorio, ha rivisto alcune nostre priorità, ma non dobbiamo rallentare il passo in campo oncologico; i farmacisti conoscono l’importanza della ricerca ed hanno saputo mostrare il loro volto migliore, anche in questa occasione».

Importanza delle nuove strategie terapeutiche

Monica Ramaioli, direttore generale di Fondazione Umberto Veronesi, evidenzia come «questo periodo di emergenza sanitaria non ci deve far dimenticare l’importanza di trovare nuove strategie terapeutiche contro quei tumori che colpiscono i bambini e, che ancora oggi non siamo stati in grado di combattere definitivamente. Grazie al prezioso sostegno di Fenagifar potremo continuare a finanziare la ricerca scientifica d’eccellenza e dare così una speranza concreta di guarigione a questi piccoli pazienti e alle loro famiglie. Con questo progetto i giovani farmacisti hanno trasmesso l’importanza della collaborazione e dell’unione, mostrando ancora una volta il grande cuore dell’intera Professione ed il prezioso valore trasmesso dalla ricerca».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.