Il farmacista Nicola Stabile, presidente di Federfarma Campania, nonché di Promofarma, società di servizi di Federfarma, ha reso noto di aver avviato i lavori preparatori al fine di concorrere alla presidenza di Federfarma Napoli. Ciò a causa della dimissione della maggioranza dei consiglieri e dei componenti dei collegi e dunque a seguito dell’avvio del rinnovo delle cariche per il triennio 2019-2022, previsto per domenica 30 e lunedì 31 giugno 2019. A darne notizia è un comunicato inviato a FarmaciaVirtuale.it dal neonato gruppo “Farmacia Napoletana Futura”. Secondo quanto si legge nella nota, infatti, «un gruppo di colleghi ha deciso di dimettersi dal consiglio con il disegno e la regia di far decadere anticipatamente l’organo dirigente dell’associazione ed in questo modo anticipare le elezioni per il rinnovo delle cariche».

Diversi i temi che motivano la decisione di Stabile nello scendere in campo per la categoria. Essi riguardano «nuova convenzione, nuova remunerazione, gestione fascicolo sanitario, programmi di screening epidemiologici (remunerati), partecipazione a campagne vaccinali (remunerate), adeguamento sistema di distribuzione dei presidi per diabetici, ulteriore sviluppo della Dpc, oggi tra le prime in italia, con contestuale riduzione al minimo della dd di competenza delle Asl, ottimizzazione del processo distributivo territoriale attraverso la implementazione di un sistema hub and spoke, presa in carico del paziente e realizzazione del “team di cura” multiprofessionale», ed infine «standardizzazione e certificazione dei servizi cognitivi, propedeutici al definitivo sviluppo della farmacia dei servizi attraverso la realizzazione di sistema farmacia italia». Contenuti di cruciale importanza su cui si baserà il futuro delle farmacie, che giocheranno la partita per il riscatto di un ruolo chiaro sul territorio.

L’iniziativa, prosegue la nota, vede protagonisti «colleghi che già da tempo condividono con me il sogno progettuale di rinnovare la nostra categoria». Tra questi, evidenzia, «Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi, Alessandro Grilli, amministratore delegato di Federfar.Na. e delegato provinciale, prima, e regionale ora dei processi della Dpc e dei presidi per diabetici, Francesco Zaccariello, presidente dell’Agifar Napoli ed Angela Margiotta, presidente dell’Associazione Farmaciste Insieme, nonché farmacista dell’anno 2018». Dunque, l’appello di Stabile ai farmacisti napoletani: «Per realizzare tutto ciò, dobbiamo uscire dall’isolamento dell’individualismo, antico ingrediente abbondantemente adoperato in tutte le “ricette” autoritarie. Spezziamo i “fili” – conclude – di chi ci tiene legati alle nostre divisioni solo per tenere insieme ciò che resta di un potere privo di “visione”».

© Riproduzione riservata