Per rispondere ai vari allarmi lanciati da diverse parti di Italia, Ricardo Maria Iorio, presidente di Federfarma Napoli, ha ribadito la piena disponibilità e la totale operatività delle farmacie territoriali che hanno aderito ad effettuare tamponi antigenici rapidi per la ricerca di Sars-CoV-2. Come è noto, infatti, dal 15 ottobre in Italia scatta l’obbligo di Green Pass anche per l’accesso ai luoghi di lavoro. L’associazione partenopea ricorda che «per ottenere la certificazione verde è necessaria la vaccinazione oppure effettuare un tampone che, in caso di esito negativo, genera un green pass; una possibilità che lascia presumere un aumento delle richieste di tamponi in farmacia».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Sensibile aumento delle richieste di tamponi

Riccardo Maria Iorio, presidente di Federfarma Napoli, prevede «un sensibile aumento delle richieste di tamponi per ottenere il green pass: le farmacie di Napoli e provincia che da quasi un anno offrono questo servizio sono pronte a soddisfare le richieste dei cittadini. Già con l’introduzione del Green Pass abbiamo registrato – continua Iorio – un’impennata delle richieste di tamponi presso le nostre farmacie alla quale abbiamo sopperito senza alcun affanno. Sento parlare in queste ore di “allarmi” per mancanza di tamponi: posso rassicurare i cittadini napoletani che nelle farmacie aderenti non troveranno alcuna difficoltà nella somministrazione dei tamponi». Dunque, l’appello di Iorio: «Siamo pronti ad accogliere i cittadini – conclude il presidente – senza che in alcun modo la somministrazione dei tamponi possa incidere minimamente sulla regolare erogazione di farmaci alla popolazione».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.