cossolo federfarmaSi terranno il 26 febbraio 2018, a partire dalle ore 14.30, gli “Stati Generali della farmacia italiana”, organizzati da Federfarma presso l’Hotel Rome Cavalieri (Salone dei Cavalieri, in via A. Cadlolo 101 a Roma). Un’occasione per fare il punto sul presente e sul futuro della professione. Dopo un’introduzione del presidente dell’associazione dei titolari Marco Cossolo, il tesoriere Roberto Tobia affronterà il tema dello «Sviluppo del settore. La farmacia dei servizi, la certificazione dei servizi, la cronicità, l’aderenza alle terapie». Quindi il vice-presidente Vittorio Contarina si concentrerà sugli «Strumenti di buon governo della farmacia. La rete e il supporto alle farmacie, l’occupazione, il futuro dei giovani laureati, la formazione». Seguiranno quindi due interventi di Osvaldo Moltedo, segretario nazionale di Federfarma, e di Renato Usai, segretario nazionale del Sunifar, rispettivamente in tema «Nuova convenzione farmaceutica nazionale, nuova remunerazione, revisione della Distribuzione Diretta e della DPC» e «Ruralità, superamento delle parafarmacie, CCNL dei dipendenti di farmacia, previdenza e assistenza». È quindi prevista una cena a buffet e, a partire dalle ore 21, la presentazione di un documento di Federfarma sul futuro della farmacia, nel corso di un confronto nel quale interverranno una serie di esponenti politici (ma non tutti hanno ancora confermato la presenza): Silvio Berlusconi, Federico Gelli, Giorgia Meloni, Luigi Di Maio, Pietro Grasso, Matteo Salvini, Raffaele Fitto, Roberta Lombardi, Nicola Zingaretti, Maurizio Gasparri e Beatrice Lorenzin. «In vista delle prossime elezioni politiche, che si svolgeranno il 4 marzo e il cui risultato avrà un impatto rilevante sull’assetto del sistema sanitario nazionale e del servizio farmaceutico – spiega Federfarma – abbiamo organizzato un incontro per presentare alle forze politiche le nostre proposte sul futuro della farmacia italiana, condivise con le altre organizzazioni del settore, e ascoltare il punto di vista degli esponenti dei principali partiti sui temi di maggiore interesse per la categoria».
Chi vorrà partecipare, fatta eccezione per i componenti dell’Assemblea nazionale, dovrà confermare la presenza inviando una mail all’indirizzo statigenerali@federfarma.it oppure chiamando il numero 06.4463140 e indicando il numero di persone per le quali si chiede la registrazione. Al raggiungimento della capienza massima della sala, verranno sospese le adesioni.

© Riproduzione riservata

Pharmexpo