federfarma-di-treviso-imgCari Colleghi,

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

un gruppo di noi ha deciso di rifondare la “Federfarma di Treviso”, per dare ai titolari di farmacia della nostra Provincia l’opportunità di far sentire la propria voce a livello regionale e nazionale e di essere tutelati da un Sindacato nazionale unitario che rappresenta sempre e solo le farmacie.

L’ atto costitutivo sarà redatto venerdì 8 novembre 2013
alle ore 18,00 presso Ca’ del Galletto – Sala Tiepolo a Treviso successivamente verso le 20,30 ci sarà la prima riunione/assemblea .

Parteciperanno:

  1. la Presidente di Federfarma Nazionale – Dott.ssa AnnaRosa Racca
  2. il Presidente del Sunifar – Dr. Alfredo Orlandi
  3. il Tesoriere di Federfarma Nazionale – Dr. Alessandro Fumaneri
  4. il Presidente di Federfarma Veneto – Dr. Alberto Fontanesi

In tal occasione si potrà già aderire alla nuova “Federfarma di Treviso”.

Perché ricostituire Federfarma di Treviso

PRIMO: E’ importante, anzi fondamentale che le farmacie della provincia di Treviso siano rappresentate da un’Associazione sindacale, dedita a tutelare solo gli interessi delle farmacie, che sia parte integrante della Federfarma Regionale e Nazionale.
Solo in questo modo Treviso potrà far sentire la propria voce, partecipare alle riunioni a livello regionale e nazionale ed esprimere le esigenze e le proposte che nascono dal territorio.

SECONDO: E’ importante, sia da un punto di vista etico che democratico, che ai colleghi della nostra provincia venga data la possibilità di restare dentro al Sindacato nazionale e di non essere emarginati dal dibattito sul futuro delle loro farmacie, che si svolge nelle sedi istituzionali regionali e nazionali, e dalle scelte politiche che inevitabilmente incideranno sulla loro attività.

Ricordiamo che i vari statuti impediscono essere iscritti a più di una associazione.

TERZO: l’unità sindacale nazionale è a nostro avviso un valore troppo importante perché possa essere messo in discussione, scalfito, minato, diminuito.

Ovviamente è corretto ed è naturale che internamente alla Associazione ci sia dialettica, discussioni anche accese, confronto delle idee, una corretta contrapposizione interna, ma verso il “mondo” esterno: mondo politico – amministrativo – mondo industriale – mondo commerciale- multinazionali- ……. dobbiamo essere compatti – uniti – avere un’unica voce.

Operativamente

L’adesione alla nuova Federfarma di Treviso consentirà di usufruire di tutti i servizi necessari al corretto e agevole svolgimento del nostro lavoro quotidiano dietro al banco, grazie al supporto di Federfarma Veneto e di Federfarma Nazionale: potremo da subito avere la piena operatività per quanto riguarda la trasmissione dei dati ai sensi dell’art. 50, l’invio delle circolari, il lavoro di segreteria e la disponibilità di tutte le informazioni necessarie per il nostro lavoro.

Abbiamo previsto un primo Consiglio Direttivo provvisorio per l’ operatività iniziale, durerà in carica fino a febbraio ‘14, quando ci sarà la prima votazione del nuovo Consiglio che rimarrà in carica per 3 anni. Queste date sono state valutate tenendo presente quelle del rinnovo delle cariche di Federfarma Nazionale.

Per il momento, la sede è una sede legale provvisoria in Provincia di Treviso, mentre la segreteria operativa verrà svolta con l’appoggio di Federfarma Veneto avendo una segretaria a noi dedicata.

Questa soluzione potrebbe garantire una maggiore efficienza e produttività, in quanto è importante massimizzare le sinergie con Federfarma Veneto.

E’ a livello Veneto che si definiscono le linee guida della Sanità Regionale e non a livello Provinciale, eventualmente le criticità sono relative alle singole ULSS che anche queste probabilmente verranno accorpate in un prossimo futuro.

Chi rientra in Federfarma, potrà usufruire d’ufficio, di tutte le convenzioni in essere stipulate da Federfarma, ad esempio l’assicurazione contro i danni da agenti atmosferici e terremoto.
Ricordiamo che i Colleghi di Vicenza quando 3 anni fa hanno subito danni dall’alluvione, hanno ricevuto degli indennizzi da tale assicurazione; altro esempio: i colleghi frontalieri con il Friuli potranno mantenere l’accordo stipulato da Federfarma Veneto di reciproco riconoscimento delle ricette per le farmacie di confine.

Vogliamo concludere con una speranza che fiammeggia nel nostro intimo: che in un prossimo futuro tutti i colleghi della provincia di Treviso rientrino tutti a far parte, per loro specifica e autonoma volontà, di un’unica associazione di categoria e quindi poter tutti rientrate nella nostra storica sede di via Cortese 8, che i nostri predecessori, spesso anche nostri padri, hanno costruito e fondato con grande lungimiranza per il bene di tutti i TITOLARI DELLE FARMACIE DELLA PROVINCIA DI TREVISO!

VI ASPETTIAMO L’ 8 NOVEMBRE PER UNA SCELTA IMPORTANTE PER IL NOSTRO FUTURO

© Riproduzione riservata