La quasi totalità dei farmacisti è riuscita a portare a termine il processo di adeguamento alla nuova fatturazione elettronica. È quanto emerge da un sondaggio lanciato da FarmaciaVirtuale.it presso i propri lettori. Il sistema, che è entrato in funzione a partire dal 1 gennaio 2019 sembra dunque aver, fino ad ora, funzionato, nonostante alcuni allarmi che erano stati lanciati in precedenza.

Ai partecipanti al sondaggio, la nostra redazione ha anche chiesto quale sia stato l’intermediario scelto per l’invio e la ricezione dei documenti con il Sistema di Interscambio (SDI). In questo caso quasi la metà dei farmacisti (46%) ha affermato di essersi affidata a Promofarma, mentre circa un terzo (32%) ad una software house (come nel caso di PharmaInvoice o EntryEdoc). Il 14% ha dichiarato invece di aver usufruito di un soggetto esterno (come Aruba o Buffetti), mentre l’8% ha utilizzato i servizi offerti da Sediva. Alla domanda “Chi è stato il soggetto che ti ha fornito il migliore supporto operativo”, invece, la risposta è stata nel 39% dei casi “la software house”. Al secondo posto figurano invece commercialisti, studi contabili o di consulenza, con un 33%. A citare le associazioni di categoria (come Federfarma, Assofarm, FarmacieUnite e FNPI) è poi stato il 22% degli intervistati. Ai lettori abbiamo anche chiesto quali siano le principali difficoltà incontrate nel processo di adeguamento. Tra le risposte, «la ricezione da parte dei fornitori delle fatture elettroniche, non tanto i grossisti e le multinazionali, quanto le aziende più piccole, che per noi sono importanti», «la necessità di consultare continuamente il portale sui cui vengono caricate le fatture del ciclo passivo» e «i sistemi informativi non ancora perfettamente funzionanti». Ma c’è anche chi lamenta «l’enorme perdita di tempo necessario per attuare un sistema inutile, costoso e dannoso».

Tra i commenti positivi, invece, la diminuzione dell’uso di carta, la praticità di non dover più archiviare i documenti, la condivisione degli stessi con il commercialista e «la maggiore semplicità e precisione nel caricamento delle fatture in contabilità, e nella gestione dei relativi pagamenti».

© Riproduzione riservata