«La scelta è ricaduta sulla professoressa Brusa, in considerazione del suo percorso accademico e della vasta esperienza ordinistica acquisita dalla partecipazione a diversi gruppi di lavoro interprofessionali sia a livello regionale che nazionale». È il commento di Mario Giaccone, presidente dell’Ordine dei farmacisti della provincia di Torino, in seguito alla nomina di Paola Brusa, segretario dello stesso Ordine e docente del Dipartimento di scienza e tecnologia del Farmaco dell’Università degli Studi di Torino, tra i componenti del gruppo di lavoro voluto dal governatore del Piemonte Alberto Cirio e che vede alla direzione Ferruccio Fazio, ministro della Salute dal 2009 al 2011.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

«Anche all’interno di questo importante gruppo di lavoro – prosegue Giaccone – metteremo a disposizione la nostra esperienza e la nostra capacità di collaborare con enti e professioni diverse, con l’obiettivo di offrire risposte immediate de efficaci».

Nei primi giorni di aprile la stessa Regione aveva affidato al Politecnico e agli altri atenei la preparazione di un vademecum presentato poi al premier Conte. È utile evidenziare che nella “fase 2” dell’emergenza coronavirus il Piemonte distribuirà 5 milioni di mascherine alla popolazione e, in modo organico con le altre Regioni, proverà ad uscire dalla profonda crisi.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.