farvimaFarvima Medicinali e Sofad hanno sottoscritto un’alleanza industriale che ha consentito di far nascere una delle realtà più importanti nel Sud Italia nel campo della distribuzione farmaceutica. Un articolo pubblicato dal quotidiano La Repubblica spiega i termini di tale sinergia, che ha creato un gruppo il cui fatturato complessivo raggiunge e supera i 700 milioni di euro. Farvima, in particolare, spiega di aver lavorato negli anni con tutti gli attori della filiera farmaceutica contribuendo a promuoverne il ruolo. Ad oggi può contare su 12 magazzini distributivi, 4.200 farmacie servite, 2 milioni e 100 mila consegne effettuate, e 320 dipendenti. «Si tratta di un’impresa – spiega il giornale – di respiro nazionale, nata 40 anni fa dalla volontà di tre fratelli partenopei, che in pochi anni hanno realizzato una rete capillare, sviluppata con una strategia di dialogo imprenditoriale costruttivo con le farmacie a cui si è sommata una politica di acquisizioni. L’azienda ha sottoscritto e interamente versato un aumento di capitale che le permette di essere socio paritario di Sofad». Quest’ultima, invece, è una realtà siciliana «tra le più importanti del settore, nata nel 1999 da un’iniziativa di 21 soci fondatori titolari di farmacie». Il presidente di Sofad Gaetano Cardiel ha spiegato a La Repubblica che la sua azienda rappresenta «uno dei rari esempi di aggregazione di titolari di farmacia in forma societaria di capitali e non, come più comunemente avviene, in forma di cooperativa. Puntando su un servizio di qualità, Sofad è stata capace di produrre fatturati importanti e conseguenti dividendi, tutelando i soci in un particolare periodo storico per il settore farmaceutico». In merito all’operazione con Farvima, il dirigente ha spiegato che essa «consentirà di acquisire forza competitiva ed ulteriori quote di mercato, nonché di proiettarsi con decisione sul versante innovativo della “farmacia dei servizi”». Per Mirko De Falco, a.d. di Farvima, così l’azienda «diventerà ancor più competitiva e orientata all’eccellenza», e sarà inoltre «volano della crescita territoriale».

© Riproduzione riservata