farmacovigilanza veterinariaÈ stato pubblicato dal ministero della Salute il bollettino 2017 di farmacovigilanza, che contiene i risultati dell’attività di monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio relativo ai medicinali veterinari autorizzati in Italia. Nel documento si specifica che «il numero di segnalazioni di sospetti eventi avversi verificatisi in Italia nell’anno 2017 è pari a 576, confermando il trend di crescita, costante e progressivo, registrato negli ultimi anni. Di queste, 315 segnalazioni sono classificabili come “gravi” (ovvero hanno causato la morte, hanno messo in pericolo la vita del paziente, hanno creato invalidità temporanea o permanente o anomalie congenite o altri eventi avversi significativi). Le restanti 261 segnalazioni sono stata classificate come “non gravi”».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Inoltre, le segnalazioni «hanno riguardato circa il 10% dei medicinali autorizzati in Italia. Le specie di destinazione che hanno manifestato eventi avversi sono state: galline ovaiole, polli, bovini, cani, capre, conigli, asini, cavalli, gatti, pecore, ratti, scimmia, suini». Ma «la maggior parte delle segnalazioni riguarda i cani, i bovini e i suini e sono connesse al gruppo terapeutico QI, ovvero ai vaccini». Sono poi state indicate «nove segnalazioni verificatesi nell’uomo a seguito dell’utilizzo di medicinali veterinari». Il rapporto fornisce quindi una suddivisione regionale dei casi: è in Lombardia che è stato registrato il numero più alto (69), seguita dalla Campania (58), dal Veneto (53) e dall’Emilia-Romagna (45).

Il ministero ha quindi informato che «nel corso del 2017, il monitoraggio continuo del profilo di sicurezza dei farmaci autorizzati attraverso la valutazione dei Rapporto Periodico di Aggiornamento sulla Sicurezza dei Medicinali e delle informazioni di farmacovigilanza, incluse quelle provenienti dalle segnalazioni di sospetta reazione avversa, ha portato a modifiche (pubblicate in G.U.) della sezione “reazioni avverse” del sommario delle caratteristiche del prodotto e del foglietto illustrativo dei medicinali veterinari autorizzati con procedura nazionale ed europea». Tali modifiche riguardano i seguenti farmaci: EXCENEL Fluid sospensione, 50 mg/ml, sospensione iniettabile per suini e bovini, CAPSTAR 11.4 mg, compresse per gatti e cani di taglia piccola, CAPSTAR 57 mg, compresse per cani di taglia grande, METRICURE Sospensione per uso endouterino per bovine, OPTIMMUNE 2 mg/g, unguento oftalmico per cani, GENESTRAN 75 µg/ml soluzione iniettabile per bovini, equini e suini, e DOMITOR 1 mg/ml soluzione iniettabile per cani e gatti.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.