Il 20 giugno 2022 entreranno in funzione la nuova Rete Nazionale di Farmacovigilanza (Rnf) e un nuovo formato standard internazionale per raccogliere i dati sulle reazioni avverse. A farlo sapere è l’Agenzia italiana del farmaco, la quale ha reso noto inoltre che nella stessa data «sarà operativa anche la nuova modalità di segnalazione on-line, direttamente tramite il portale Aifa, che sostituirà l’attuale sito Vigifarmaco». L’applicazione fu inaugurata nel 2018. La stessa Agenzia ha evidenziato che «è prevista una fase transitoria, dal 9 al 20 giugno 2022, in cui le sospette reazioni avverse potranno essere trasmesse via email tramite le schede di segnalazione».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Le caratteristiche della nuova Rete Nazionale di Farmacovigilanza

La nuova Rete Nazionale di Farmacovigilanza (Rnf) «è il sistema con cui in Italia sono raccolte, gestite e analizzate le segnalazioni di sospette reazioni avverse a farmaci (Adr). La nuova Rnf sarà caratterizzata da funzioni avanzate per la gestione e l’analisi delle segnalazioni di sospette reazioni avverse in modo da garantire una sempre più accurata valutazione del profilo di sicurezza dei medicinali. Tra le novità anche un nuovo formato standard internazionale per la segnalazione delle sospette reazioni avverse ai medicinali, che, a partire dal 30 giugno 2022, dovrà essere utilizzato in tutti i Paesi dell’Unione Europea per inviare e ricevere segnalazioni di sospette reazioni avverse da e verso il Sistema EudraVigilance, la banca dati europea delle sospette reazioni avverse ai medicinali, con cui la Rnf è strettamente collegata».

La fase transitoria e l’avvio della nuova piattaforma

Quanto al passaggio alla nuova Rnf, essa «comporterà la sostituzione di alcuni applicativi attualmente in uso con specifiche funzionalità sviluppate all’interno della nuova piattaforma. Tra queste, la nuova modalità di segnalazione on-line, operativa a partire dal 20 giugno 2022, che sarà conforme al nuovo formato standard internazionale e sostituirà l’attuale portale “Vigifarmaco” (www.vigifarmaco.it). Per consentire la corretta e completa migrazione dei dati dall’attuale sistema alla nuova Rnf è prevista una fase transitoria in cui alcuni applicativi saranno temporaneamente sospesi. In particolare, il sito “Vigifarmaco” verrà definitivamente disattivato alle ore 18.00 del 8 giugno 2022». Nella fase transitoria restano attive le modalità di segnalazione via email. Dunque «a partire dal 20 giugno 2022 le segnalazioni on-line potranno essere effettuate accedendo direttamente dal portale Aifa».

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.