farmacistiLe discussioni circa le nuove regolamentazioni che potrebbero essere attribuite a determinate categorie professionali continuano a far discutere. Secondo quanto riportato alla fine del mese di luglio dal portale Nurse24.it, la senatrice del Partito democratico Annalisa Silvestro – ex presidentessa della Federazione Nazionale Collegi Infermieri professionali, Assistenti sanitari, Vigilatrici d’infanzia (IPASVI) – ha chiesto ed ottenuto dal collega deputato Marco Donati (anch’egli del Pd) di ritirare un emendamento che avrebbe consentito ai farmacisti di eseguire alcune prestazioni oggi appannaggio degli infermieri.
La questione riguarda, in particolare le iniezioni intramuscolo, le piccole medicazioni e gli interventi di primo Soccorso: l’emendamento avrebbe consentito che fossero eseguite anche in farmacia, ma – come dichiarato dalla stessa Silvestro – la proposta è stata ritirata da Donati che, «specificamente contattato, ha immediatamente fato marcia indietro sul suo emendamento. Ho saputo del fatto poco prima che gli emendamenti incriminati venissero resi noti, e sono intervenuta subito, anche nella certezza di avere al mio fianco l’IPASVI. Il caso dovrebbe essere chiuso».
La senatrice ha poi aggiunto il proprio punto di vista sulle ragioni che hanno portato all’avanzamento della stessa proposta. «Non dobbiamo meravigliarci più di tanto», ha spiegato, sottolineando che nell’ambito del processo di liberalizzazione delle attività professionali che è in atto «potrà accadere che alcune attività non caratterizzanti e riservate di una professione possano essere attribuite ad altri professionisti». Si tratta dunque di una dinamica alla quale, almeno in parte, occorrerebbe abituarsi. Tuttavia, Annalisa Silvestro lancia anche un’accusa, concludendo con queste parole il proprio intervento: «In realtà quello che fa specie è la superficialità con cui alcuni si muovono in ambiti così delicati. È lecito che una parte di quegli alcuni non avessero tanto in mente di aumentare i servizi ai cittadini, quanto di perseguire altri e ben meno nobili scopi».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.