farmacieUn medicamento per far uscire dalla crisi farmacie e sistema sanitario. Il progetto che abbraccia tutto il “sistema sanità” si chiama Pharmaceutical care e consiste in un nuovo modello di farmacia capace di fornire assistenza di altissima qualità ai cittadini e accompagnarli in ogni passo del loro percorso medico. L’iniziativa nata da Federfarma Lazio e presentata in questi giorni al Sanit di Roma, punta a migliorare non solo lo stato clinico del paziente, ma anche a contenere tutti quei costi sanitari che gravano sui cittadini, soprattutto per quanto riguarda le patologie croniche. Un’iniziativa di rilancio e di sviluppo del ruolo e delle funzioni delle farmacie che si inserisce proprio all’interno di quella “centralità del territorio” come unica possibile strada per coniugare una risposta di qualità ai bisogni di assistenza dei pazienti con la sostenibilità delle cure. Il farmacista, infatti, conosce le terapie in atto ed è in grado di effettuare tempestive segnalazioni su eventuali interruzioni di terapia, interazioni con alimenti ed altri farmaci, nonché reazioni avverse. Come ha dimostrato quanto accaduto ieri a Roma, dove un farmacista si è accorto che delle supposte usate per l’inuenza dei bambini erano state contraatte. La segnalazione partita su bito al sistema di farmacovigilanza, ha avviato un’indagine che ha portato agli arresti di tre dirigenti di un’importante casa farmaceutica. I Nas di Latina, hanno scoperto, infatti, che era stato inserito al posto del principio attivo una sostanza simile, normalmente usata per cosmetici ed integratori alimentari. “Ecco perché la farmacia sotto casa è un punto di riferimento per i pazienti e deve rimanere un patrimonio imprenditoriale fondamentale – spiega Antonino Annetta vicepresidente di Federfarma Lazio – non solo per i titolari e le migliaia di collaboratori, ma soprattutto per i cittadini. Di qui la decisione di riconoscere un premio al farmacista che ha segnalato il caso”. Per rispondere all’urgente necessità di risparmio, alla sfida della globalizzazione e alla paventata entrata dei capitali, le farmacie rispondono dunque restando unite e provando a riprendersi il proprio ruolo di presidio sociale e sanitario, indispensabile sul territorio.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

di Simona De Santis – La Notizia Giornale

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.