farmacie afasÈ stata approvato l’8 giugno 2015, dalla commissione competente del Comune di Perugia, il bilancio di esercizio relativo al 2014 dell’Afas, l’Azienda speciale per le farmacie del capoluogo umbro. Il documento, che è stato presentato assieme al piano programmatico triennale 2015-2017, è stato presentato dal presidente dell’organismo Virgilio Puletti e dal direttore generale Raimondo Cerquiglini.
I numeri contenuti nel bilancio appaiono lusinghieri per gli esercizi perugini. In particolare, l’utile di esercizio registrato nel corso dell’anno di riferimento è stato pari ad oltre 154 mila euro. Di tale cifra, più di 114 mila euro si riferiscono alla gestione propria delle farmacie da parte del Comune; la restante parte è legata agli esercizi presenti a San Feliciano, San Mariano e Città della Pieve. Se a queste cifre si aggiungono poi i 750 mila euro che l’Afas paga ogni anno al Comune di Perugia a titolo di affitto di ramo d’azienda, nonché i circa 353 mila euro di sconti effettuati nell’ambito delle politiche sociali, il risultato porta la cifra ad un totale di poco superiore a 1 milione e 176 mila euro. I dati, inoltre, risultano in miglioramento rispetto a quelli relativi all’esercizio 2013.
Puletti ha sottolineato come sia complicato raffrontare i dati delle farmacie Afas con quelli delle aziende private. Ma ha anche evidenziato come i risultati di Perugia siano particolarmente soddisfacenti se paragonati a quelli delle farmacie comunali presenti a Monza o a Ferrara. Il presidente dell’azienda ha poi specificato che l’incidenza del costo del lavoro sui ricavi, che è stata pari al 19,57% nella media nazionale (il dato in questo caso si riferisce al 2013), è invece più basso per quanto riguarda le farmacie gestite dall’azienda umbra: pari al 19,23%. Quest’ultima conta di consolidare i risultati dell’ultimo biennio anche nel corso dei prossimi esercizi.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.