farmaci veterinari genericiI proprietari di cani, gatti e qualsivoglia altri animali che vogliano utilizzare medicinali veterinari possono stare tranquilli: l’efficacia è la stessa di farmaci ai quali essi si riferiscono. A spiegarlo è stata la direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari, presso il ministero della Salute, che con una nota ha informato di aver ricevuto «una segnalazione relativa alla pubblicazione su riviste specializzate di informazioni che potrebbero essere fuorvianti relativamente alle caratteristiche di sicurezza ed efficacia clinica dei medicinali registrati seguendo la procedura di medicinale generico».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

«Ciò premesso – prosegue l’ufficio ministeriale – si ritiene utile evidenziare che i medicinali veterinari generici sono prodotti seguendo quanto indicato dalla normativa vigente, hanno la stessa composizione qualitativa e quantitativa di sostanze attive e la stessa forma farmaceutica del medicinale di riferimento, nonché una bioequivalenza dimostrata da studi di biodisponibilità».

Ne consegue, pertanto, che «il medicinale generico ha le stesse caratteristiche di sicurezza ed efficacia del medicinale a cui si riferisce, in quanto ci si avvale ai fini autorizzativi alle prove di innocuità, agli studi dei residui alle sperimentazioni precliniche e cliniche del medicinale a cui si riferisce». Ciò che dunque è valido per i farmaci ad uso umano lo è anche per quelli destinati agli animali.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.