farmaci tra costo e valoreSalute sì, ma con un occhio al portafogli. È questo il leitmotiv sempre più diffuso in un periodo in cui ritornano con frequenza parole come crisi, tagli e risparmi.
Ad accendere i riflettori sulla gestione sostenibile della salute pubblica sarà la Fondazione Corriere della Sera che, a tal proposito, proporrà un dibattito sul rapporto tra il valore e il costo dei medicinali.
Appuntamento al prossimo 30 marzo, quindi, con l’incontro: “Farmaci tra costo e valore. Impresa, ricerca e accessibilità”. I lavori, che avranno inizio a partire dalle ore 18, vedranno impegnati nella sala Buzzati di Milano professionisti del mondo della ricerca, della medicina e dell’impresa privata. Come da programma, a prendere la parola, infatti, saranno Guido Guidi, Head Region Europe di Novartis Pharma, Carmine Pinto, Presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica, e Giuseppe Remuzzi, coordinatore ricerche dell’Istituto Mario Negri di Bergamo.
Coordinatore del dibattito sarà Luigi Ripamonti, responsabile del Corriere Salute.
Ingresso aperto a tutti, previa prenotazione da effettuare via mail all’indirizzo rsvp@fondazionecorriere.it.
Al centro del confronto, come si evince dal titolo stesso del convegno, saranno posti i parametri che definiscono i valori di un farmaco. Il riferimento è a concetti come efficacia terapeutica, in relazione ai benefici che si possono indirizzare al paziente, come risparmi, ottenibili nel tempo attraverso una gestione delle patologie tramite le cure innovative, e come tutte quelle ricerche e sperimentazioni che si traducono, appunto, in valore per un farmaco. Non a caso tra i partecipanti figura anche un esponente di Novartis, l’azienda farmaceutica che punta all’innovazione farmacologica e alla partecipazione attiva nella ricerca di soluzioni per la gestione della salute pubblica.
Anche la farmacia, quindi, entra nel fitto calendario di eventi organizzati dal Corriere della sera e spesso incentrati su tematiche economiche, storiche, politiche e culturali. Costruire una cultura della democrazia e del dialogo. Questo è l’obiettivo della Fondazione che, nata nel 2001, punta tutto sul libero scambio di idee e sul confronto tra prospettive diverse, in nome di un’attività che cerca di coniugare parola, immagine e storia.
Il 30 marzo, questi strumenti verranno adottati per affrontare una tematica di stretta attualità del mondo farmaceutico. A Milano, diventano protagonisti “I farmaci tra costo e valore”.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.