farmaci e dispositivi mediciQualità, rafforzamento della sicurezza e incentivazione all’innovazione nell’acquisto di farmaci e di dispositivi medici. Sono queste le parole chiave del sesto Forum nazionale sulla gestione integrata delle politiche degli acquisti in ambito sanitario.
Appuntamento a Palermo, il 27 e il 28 aprile, con un incontro dal titolo: “Farmaci e dispositivi medici: ripartiamo dal patto per la salute”, che porta la firma dell’AREPS, l’Associazione Regionale Economi Provveditori Siciliani.
Punto di partenza è il Patto 2014-2016 attraverso il quale Governo e Regioni si sono impegnate ad attuare importanti e concrete misure di programmazione della spesa sanitaria, al fine di razionalizzarla per creare spazi finanziari da reinvestire nel settore della sanità. L’obiettivo è definire interazione con i territori e le amministrazioni centrali per rafforzare la ricerca e lo sviluppo nel settore biomedico.
Il Forum, proprio rifacendosi ai principi ispiratori del Patto, intende proseguire lungo un percorso che metta al centro quegli elementi che devono essere necessariamente considerati nella scelta dei prodotti: qualità, sicurezza e innovazione, appunto.
Previsto per questo evento anche un Focus sulle best practices, che verranno presentate su procedure acquisitive di prodotti farmaceutici e devices, e su modelli distributivi.
Infine, altro punto in scaletta è la verifica nel dettaglio dell’incidenza che sull’acquisto di farmaci e dispositivi possono avere le nuove normative e le decisioni degli Enti erogatori, valutando anche le risposte che da questo punto di vista offre il mercato.
Una due giorni intensa ospitata dal Mondello Palace Hotel. Tanti gli argomenti in programma. Inizio il 27, alle ore 14, con una prima sessione incentrata su sicurezza e innovazione per una crescita sostenibile e su vincoli di bilancio. Si arriverà quindi a un’analisi del confronto tra decision makers, passando per disparità di accesso nei farmaci innovativi, programmazione per eliminare gli sprechi senza tagliare i servizi, e Total Quality, ovvero quell’insieme di esperienze innovative che garantiscono equilibrio, qualità e sostenibilità.
Avrà inizio alle 9, poi, la seconda sessione prevista per il giorno seguente. In questo caso, i relatori affronteranno argomenti come l’impiego delle risorse attraverso la distribuzione centralizzata e la valutazione dei medicinali e dispositivi medici secondo la metodologia dell’HTA Patrizio Piacentini.
L’acquisto dei farmaci al centro della terza sessione. Si discuterà del rapporto tra tetti di spesa programmati sui medicinali e bisogni reali, dei tempi necessari per la definizione del regime di rimborsabilità e delle criticità riscontrate in merito all’evoluzione normativa e giurisprudenziale nei processi di acquisto di farmaci.
A Palermo si riparte dal Patto per la salute.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.