farmaci-classe-cI prezzi dei farmaci classe C con ricetta potrebbero subire a partire dal 1 gennaio 2013 possibili variazioni al rialzo.

Il D.L. n.87 del 27 maggio 2005 all’art.1, comma 3, prevede infatti che i prezzi dei prodotti classificati in fascia C con ricetta ai sensi dell’art.8 della Legge 24 dicembre 1993 n.537, possano essere modificati in aumento soltanto nel mese di gennaio di ciascun anno dispari.

Le aziende farmaceutiche potrebbero quindi praticare un aumento di prezzo maggiore o uguale al 4,9%, tasso di inflazione registrato nel periodo gennaio 2011 – novembre 2012.

Farmaci Classe C

I Farmaci di classe C sono quelli che non rientrano nella classe A, non concedibili dal SSN e per i quali i cittadini sostengono l’intero costo.

All’interno della classe C troviamo anche quei medicinali la cui vendita non è vincolata alla presentazione di una ricetta medica, ovvero SOP e OTC, tuttavia ricordiamo che questi ultimi hanno perso il prezzo al pubblico di riferimento a partire dal 1 gennaio 2007 e pertanto non sono interessati dagli aumenti previsti negli anni dispari in quanto ogni farmacia gestisce liberamente.

Il possibile aumento del prezzo dei farmaci classe C con ricetta solo negli anni dispari può considerarsi come una forma di calmieraggio dei prezzi dei farmaci a carico del cittadino.

Per consultare liberamente il prezzo dei farmaci consigliamo di utilizzare lo strumento messo a disposizione da Federfarma al link www.federfarma.it.

Operazioni in farmacia

Ricordiamo di verificare gli effettivi aumenti dei prezzi per poter aggiornare i listini di vendita ostensibili al pubblico e correggere il prezzo sulle eventuali confezioni non aggiornate già presenti in magazzino

© Riproduzione riservata