farmacie italianeUn piccolo “esodo” dalla Francia all’Italia, alla ricerca di un farmaco: alcune farmacie della Liguria occidentale hanno registrato un sensibile incremento della clientela transalpina nelle ultime settimane. La ragione sta nel fatto che un medicinale, il Levothyrox (in Italia Euritox) ha subito una modificazione nella formula che viene dispensata ai cittadini francesi. Una questione che ha aperto un vero e proprio caso, dal momento che – secondo quanto riferito dalle associazioni dei pazienti e confermato dalle autorità sanitarie transalpine – il cambiamento ha provocato migliaia e migliaia di reazioni avverse. Si parla di oltre 9.000 casi segnalati.
Il ministero della Salute di Parigi è corso ai ripari spiegando che la vecchia formula del Levothyrox dovrebbe essere disponibile a breve, assieme all’introduzione di «medicinali alternativi». Nel frattempo, però, i cittadini francesi si sono visti costretti a varcare i confini per cercare il medicinale nelle farmacie dei Paesi vicini. Non solo in Italia ma anche in Svizzera, Germania, Lussemburgo e Spagna. Una donna, Anne-Catherine Colin Chauley, ha lanciato un’azione legale collettiva assieme ad altri pazienti: “Quando ho assunto il medicinale ho avuto crampi, vertigini, mal di testa. Ho dovuto sospenderlo per due giorni e alla fine mi sono vista costretta a recarmi in Italia per trovare la vecchia formula. Come me, molti altri abitanti della Costa Azzurra hanno varcato il confine. Da quando ho depositato la mia denuncia, ricevo centinaia di chiamate al giorno da altri malati”, ha spiegato all’emittente radiofonica FranceBleu.
Il quotidiano 20Minutes ha fatto sapere che, in ogni caso, lo stesso Eutirox con formula “italiana” dovrebbe essere disponibile a partire da questi giorni nelle farmacie francesi. Il giornale cita l’Agenzia nazionale francese per la sicurezza dei medicinali (ANSM), secondo la quale la misura è stata decisa «per far fronte alle tensioni apparse in ordine al farmaco Levothyrox dell’industria Merck Serono e per assicurare la continuità di trattamento ai pazienti». La dispensazione della specialità Eutirox in Francia «è prevista a titolo gratuito – ha aggiunto l’ANSM -. Si tratta di una misura temporanea, che verrà mantenuta finché non sarà nuovamente a disposizione dei pazienti la vecchia formula del Levothyrox».

© Riproduzione riservata