Integrare i servizi storici della farmacia con un programma strutturato di attività digitali è il focus al centro della strategia di Eufarma, il network di farmacie italiane riunitosi il 23 settembre 2021 in una serata-evento organizzata per illustrare i piani del prossimo futuro. A esporre gli obiettivi principali è intervenuto Alfonso Ascione, responsabile commerciale di Eufarma. «Organizziamo questi appuntamenti almeno quattro volte l’anno – ha dichiarato a FarmaciaVirtuale.it -. In quest’ultima edizione l’affluenza è stata di circa 140 persone in rappresentanza di 60 farmacie. Il meeting era volto principalmente alla presentazione di un programma formativo sull’uso della nostra app innovativa, lanciata da circa un anno». L’integrazione nella farmacia fisica del canale digitale e delle iniziative di fidelizzazione a esso legate è diventata una parte fondamentale della strategia di Eufarma, che intende ora offrire un’adeguata formazione al suo network sull’uso dei nuovi strumenti digitali di marketing.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Loyalty e fidelizzazione anche in farmacia

«Crediamo molto nel fatto che la farmacia possa affiancare ai servizi storici e al counselling, una serie di servizi digitali, la cui domanda è in forte aumento – ha proseguito Ascione -. Abbiamo notato un calo delle visite in farmacia degli utenti tra i 25 e i 55 anni, che sono i maggiori acquirenti di parafarmaci. È evidente che le abitudini di questa fascia della popolazione stanno cambiando e non possiamo ignorare questo trend. Con la serata Eufarma abbiamo voluto sensibilizzare i farmacisti a dedicare maggiore attenzione al canale digitale, che è attualmente una preziosa via breve di accesso e comunicazione al cliente. Per sfruttare il potenziale di questo canale, abbiamo integrato la fidelity card nella nostra app, per accrescere la loyalty e monitorare le abitudini di acquisto dei clienti, così da poter formulare offerte personalizzate. Nel pieno rispetto della privacy, condividiamo i dati sulle tendenze di acquisto con le aziende farmaceutiche per massimizzare i risultati. In tal modo, riusciamo ad esempio a erogare campionature di prodotti a target profilati in precedenza, portando così i clienti in farmacia a ritirare i campioni».

Il programma “Train your pharmacy”

Per far sì che gli strumenti digitali diano risultati apprezzabili è fondamentale, secondo Ascione, usarli in modo coordinato e strutturato in tutto il network. «I nostri farmacisti – sostiene il direttore commerciale di Eufarma – sono fortemente consapevoli della necessità di formarsi adeguatamente alla gestione del canale digitale. Per supportarli abbiamo creato un importante percorso di formazione, chiamato Train your pharmacy. Lo scopo del progetto è quello di creare, per ogni farmacia, un brand ambassador Eufarma, una persona esperta nelle attività digitali che abbiamo promosso, ma anche nelle dinamiche di marketing e commerciali che andiamo a perfezionare durante l’anno. Abbiamo anche creato un gruppo chiuso su Facebook per aiutare il farmacista a lavorare in maniera sempre più digitale». Offrire servizi innovativi è, come si legge nel sito istituzionale di Eufarma, una delle mission principali del network, che punta ad ampliare sempre di più «la gamma di servizi, le informazioni e le iniziative promozionali destinate agli utenti».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.