«L’Enpaf ha trasmesso gli avvisi di pagamento PagoPA per la riscossione della contribuzione previdenziale e assistenziale obbligatoria 2021». È quanto ha fatto sapere l’Ente nazionale previdenza e assistenza farmacisti in una nota inviata agli iscritti venerdì 18 giugno 2021. «L’avviso – precisa l’Enpaf – viene trasmesso all’indirizzo di posta elettronica certificata di ciascun iscritto, dall’indirizzo Pec enpaf@pecpopso.it». L’Ente evidenzia inoltre che «solo per il 2021, chi non abbia comunicato il proprio indirizzo pec all’Ordine di appartenenza riceverà l’avviso di pagamento tramite posta ordinaria. Dal prossimo anno, invece, la contribuzione degli iscritti privi di un indirizzo pec verrà riscossa tramite cartella di pagamento notificata dall’Agenzia delle Entrate Riscossione».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Le modalità di pagamento

«Il pagamento dell’avviso PagoPA – prosegue l’Enpaf – può essere effettuato tramite il servizio di home banking della propria Banca, presso gli sportelli Atm, Uffici Postali, punti Sisal, Lottomatica e Banca 5 o tramite Scrigno Pago Facile, la piattaforma della Banca Popolare di Sondrio per i pagamenti on line. Sulla homepage del sito www.enpaf.it è presente un box dedicato a PagoPA, dal quale è possibile accedere a Scrigno Pago Facile. Le scadenze delle rate dei contributi di quest’anno sono: 30 giugno 2021, 30 luglio 2021 e 31 agosto 2021. Nel caso del pagamento del contributo di solidarietà, la rata è unica con scadenza 30 giugno 2021».

© Riproduzione riservata



Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.