Come riportato da FarmaciaVirtuale.it ai propri lettori, lo scorso aprile l’Enpaf aveva pubblicato le disposizioni attuative per l’erogazione del fondo per l’emergenza covid-19 destinato ai farmacisti colpiti. In merito a tali provvedimenti, l’Enpaf fa sapere che «con atto presidenziale n. 15/2020, adottato in via d’urgenza e ratificato con successiva deliberazione del Consiglio di amministrazione n.17/2020, ha previsto misure di sostegno della categoria in occasione dell’emergenza sanitaria da Covid-19». Più nel dettaglio, si legge in una nota dell’Enpaf «con valuta 30 giugno è stato disposto il pagamento di un primo gruppo di istanze per un ammontare complessivo pari a 226.300,00 euro». Con riferimento al dettaglio delle domande accolte e respinte, l’Enpaf evidenzia che l’elenco «è stato pubblicato sul sito Internet dell’Enpaf ed è consultabile tramite un link apposito».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Nella stessa circolare, viene ricordato che «in base alle iniziative adottate dall’Ente vengono riconosciute le seguenti misure di sostegno: in caso di decesso del farmacista iscritto all’Enpaf, anche se titolare di pensione, vittima del COVID – 19 è previsto un contributo pari a 11.000,00 euro; in caso di ricovero del farmacista iscritto, anche se titolare di pensione, presso una struttura ospedaliera a seguito di positività al Covid-19, spetta un contributo pari a 200,00 euro per ogni giornata di ricovero; in caso di isolamento obbligatorio domiciliare o presso una struttura dedicata che venga disposto con provvedimento dell’Autorità sanitaria competente nei confronti del farmacista iscritto, ancorché titolare di pensione, a seguito di positività al Covid-19 spetta un contributo pari a 100,00 euro per ogni giornata di isolamento; in caso di chiusura temporanea della farmacia o della parafarmacia, in conseguenza del contagio da Covid-19 spetta al titolare dell’esercizio, anche se titolare di pensione, un contributo pari a 400,00 euro per ogni giornata di chiusura».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.