Lo scorso 21 luglio il Consiglio di amministrazione dell’Enpaf ha approvato il Regolamento per l’assegnazione del contributo una tantum per gli iscritti titolari o soci di farmacie rurali per l’anno 2022. I destinatari di tale contributo sono i farmacisti iscritti «titolari o soci dall’anno 2020 di farmacie rurali ubicate in Comuni, frazioni o centri abitati con popolazione non superiore a 5.000 abitanti» e «in regola con il versamento della contribuzione Enpaf (vedi punto 1.1 lett.c) del Regolamento». Quanto alla valutazione della condizione economica il valore Isee 2022 è quantificato «entro i 50.000,00 euro». Mentre, il patrimonio immobiliare «entro euro 70.000,00. Per ciascun componente successivo al secondo, si aggiungono ulteriori euro 10.000,00 fino a raggiungere un massimo di euro 90.000,00». Con riferimento alle modalità di presentazione delle domande, esse «devono essere trasmesse all’Ufficio Assistenza dell’Enpaf tramite Pec, a pena di decadenza, entro il 15 settembre 2022». Si rimanda al portale www.enpaf.it per la documentazione aggiornata e la modulistica.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Gli interventi a favore delle farmacie rurali

In un’intervista pubblicata su FarmaciaVirtuale.it il 2 luglio 2022, il presidente Croce aveva ricordato che nel 2021 è stato approvato un regolamento per l’assistenza che, oltre alle prestazioni continuative assicurate e agli interventi una tantum per le calamità, avrebbe incluso «gli interventi a favore delle farmacie rurali particolarmente disagiate, gli interventi straordinari a favore di titolari o soci degli esercizi autorizzati alla vendita di farmaci da banco, le borse di studio a favore dei figli degli iscritti e, infine, le prestazioni in favore degli assicurati che hanno figli in condizioni di grave minorazione fisica o psichica. Abbiamo inoltre varato interventi a favore dell’occupazione e degli iscritti delle scuole di specializzazione delle nostre facoltà».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.