Alessandro Morra, presidente dell’Associazione distributori farmaceutici (Adf), giovedì 12 novembre 2020 ha inviato una nota con oggetto «Individuazione HUB per la logistica centralizzata di cui al Piano Triennale 2019-2021 di Sviluppo e Riqualificazione del Servizio Sanitario Campano» ai presidenti delle Federfarma regionali, Assofarm e alla Regione Campania, specificando che «considerata l’efficienza e la disponibilità già dimostrata in questi anni attraverso il sistema “DPC a raggiera” che stiamo attuando nelle province di Caserta e Salerno con due nostri magazzini-capofila, rispettivamente Sofarmamorra ed Alleanza, ed al fine di contribuire alle esigenze della parte Pubblica di centralizzare gli acquisti e al tempo stesso non generare ulteriori costi per le farmacie territoriali, Le comunico che uno dei suddetti magazzini-capofila può anche fungere da HUB per le due province, fermo restando che entrambi i magazzini continueranno a svolgere la funzione di capofila della rispettiva provincia, senza andare ad intaccare la qualità del servizio finora offerto».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Nessun costo a carico delle farmacie territoriali

Secondo quanto si legge nel documento, alla luce di tale disponibilità, «le farmacie territoriali, quindi, continuerebbero a pagare 1,20 €/pezzo + IVA, nonostante l’aggiunta di un Hub centrale per le due province». In aggiunta a quanto evidenziato, il dirigente sottolinea che «tale Hub potrebbe centralizzare, alle stesse condizioni, anche eventuali altre province dove venisse organizzato un sistema di “Dpc a raggiera” con un magazzino-capofila di azienda nostra associata». In merito alla fattibilità del servizio, Morra scrive che «è realizzabile poiché in Campania gli operatori della distribuzione intermedia aderenti alla nostra associazione rappresentano circa il 90% delle quote di mercato, e pertanto, mantenendo invariata la nostra operatività in termini di efficacia, efficienza, gestione ed organizzazione, intendiamo non generare ulteriori costi a carico delle farmacie territoriali».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.