Promofarma aggiunge un ulteriore tassello al percorso di crescita dell’applicazione per l’invio dei corrispettivi IVA, dalle  vending machine sprovviste di porta di comunicazione in favore dell’Agenzia delle Entrate. Ciò mediante il rilascio dell’applicazione CVM anche per il sistema operativo iOS, installato sui dispositivi di casa Apple, oltre a quella già presente per Android. La società di servizi di Federfarma comunica inoltre che «da mercoledì 16 gennaio sarà possibile sottoscrivere o rinnovare il contratto per l’anno 2019 dell’APP CVM prodotta da Promofarma per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi realizzati tramite distributori automatici».

«Per coloro che usufruivano – si legge in una nota – in precedenza di un’altra App per l’invio dei corrispettivi e che per l’anno 2019 intendono attivare l’App CVM Promofarma continuando ad utilizzare il dispositivo sul quale è stata installata la precedente App, dovranno seguire le istruzioni indicate nella “Breve Guida per dissociare il dispositivo”». «Analoga procedura – prosegue – dovrà essere seguita per continuare ad utilizzare il medesimo dispositivo in tutti i casi di cambio di partita IVA». Inoltre, «per gli utenti già in possesso dal 2018 dell’APP CVM installata su un dispositivo Android che volessero utilizzare un dispositivo iOS, è sufficiente scaricare l’applicazione ed effettuare il login con il nuovo dispositivo iOS che consentirà di accedere a tutti i dati fino a quel momento prodotti con il precedente device».

© Riproduzione riservata