Oltre sei milioni di tamponi rapidi e più di cinquantamila dosi booster somministrate dalle duemila farmacie lombarde. È il bilancio tracciato da Federfarma Lombardia, che ha sottolineato come «sono solo alcuni dei numeri che descrivono l’impegno dei presidi dalla croce verde lombardi, nel 2021: i risultati sono stati presentati oggi, durante la conferenza stampa organizzata da Federfarma Milano, Lodi e Monza Brianza, l’Associazione che riunisce milleduecento farmacie presenti sul territorio regionale. Nel corso dell’evento si è fatto il punto sulle attività svolte negli ultimi dodici mesi e sui programmi per il 2022, alla luce della recente approvazione della riforma sanitaria lombarda, che attribuisce alle farmacie un ruolo essenziale nella riorganizzazione delle cure primarie».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Il bilancio del 2021

Tracciando un bilancio del 2021, secondo Federfarma Lombardia «si è rivelato un altro anno estremamente intenso: le farmacie sono state sempre in prima linea nella lotta alla pandemia; ancora una volta, si sono dimostrate il principale avamposto di salute sul territorio, ampliando il ventaglio delle prestazioni erogate e aggiungendo nuovi tasselli al mosaico della farmacia dei servizi. Quest’anno, i farmacisti hanno potuto somministrare direttamente il vaccino antinfluenzale e anti Covid ai cittadini: una svolta che ha allineato l’Italia a molti Paesi europei. Per quanto riguarda l’offerta diagnostica, le farmacie della Lombardia non solo hanno contribuito a intercettare tempestivamente i casi di presunta positività al virus Sars-Cov-2, eseguendo milioni di test antigenici rapidi, ma sono state le prime a fornire alla popolazione la possibilità di sottoporsi anche al prelievo per il tampone molecolare».

Significativi passi avanti nella Farmacia dei servizi

Per Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia, «nel 2021 abbiamo compiuto significativi passi avanti con la Farmacia dei servizi, confermando di essere una risorsa trainante per la sanità pubblica. Sono orgogliosa di poter affermare che la rete delle farmacie territoriali è riuscita, in tante occasioni, a offrire un aiuto concreto alla popolazione durante l’emergenza pandemica; lo ha fatto con la consueta professionalità e lo spirito di servizio che da sempre la anima. La risposta dei cittadini dimostra che sempre più persone scelgono di affidarsi al farmacista, per le loro necessità di salute e prevenzione».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.