cosmofarma startup villageUn’intera area dedicata a idee originali. Per il 2015, A BolognaFiere, dal 17 al 19 aprile, arriva il primo Cosmofarma Startup Village. L’iniziativa, lanciata da Cosmofarma e da Wellcare, agenzia di Marketing e Comunicazione specializzata nell’health e beauty care, rappresenta quindi una novità assoluta della prossima edizione della principale exhibition europea del settore farmaceutico.
“Il Cosmofarma Startup Village è una grande vetrina di innovazione con soluzioni high tech ideali per farmacie, aziende e soprattutto per la salute di ogni cittadino”. Ha presentato l’evento con queste parole Giovanni Borroni, CEO Wellcare. L’innovazione passa per professionisti e idee tra loro molto diverse. Si va dal farmacista che progetta un’app per prevenire i rischi di interazioni tra i medicinali a giovani bioingegneri che fondano il Google della salute certificato, passando per un’innovativa ortesi per camminare normalmente, ideata da un neurologo divenuto emiparetico in seguito a un incidente, e per tanto altro.
Giovani cervelli e imprenditori provenienti dai principali acceleratori, come UniCredit Start Lab e Fondazione Filarete, e da prestigiosi poli universitari italiani, quali Almacube di Bologna, I3P del Politecnico di Torino, Area Science Park di Trieste e MICC di Firenze, hanno dato vita a progetti che puntano lo sguardo dritto verso il futuro. Tante le proposte. Si parla di servizi digital facili da usare per la salute dei cittadini, medical device per diagnosi rapide in farmacia, piattaforme social e strumenti per il marketing farmaceutico che si prendono cura prima di tutto del benessere dei pazienti.
Il tutto passa per un numero: 21. Tante, infatti, sono le Startup selezionate dagli organizzatori che potranno essere conosciute e votate anche al sito www.wellcare.it.
L’elenco, quindi, è molto fitto. Ne fa parte Aenduo. Piazzatasi tra le prime dieci startup italiane al Techcrunch 2013 e all’Italian Venture Forum 2014, la startup romana ha sviluppato un sistema integrato di tecnologie e servizi per raccogliere da remoto e rendere disponibili i dati di diversi misuratori, come glicemia e pressione, condividendoli poi con medico curante e farmacista. Presenta un piccolo device elettronico che tiene traccia dell’utilizzo di un farmaco, ricordando quando assumerlo, Amiko. Viene da Bari, Carepy, con un’app pensata per visualizzare e organizzare le proprie medicine in casa e le terapie personali. Punta invece a comunicazione e fidelizzazione Collabobeat, una piattaforma social cloud per le farmacie e i clienti. E ancora, allo Startup Village sarà possibile conoscere Cozybaby, un body di cotone dotato di morbidi sensori che, senza essere invasivi, permettono di monitorare costantemente il respiro e il battito cardiaco del bambino mentre dorme, FarmaciaRisponde.it, che aiuta i pazienti a cercare la farmacia che fa al proprio caso, e IllCare, l’app che consente agli utenti di ricercare il prodotto giusto inserendo i propri sintomi.
Completano la lista: g&life, Instilla, Medmob, My Angel Care, myHealthbox, NAGA IMT, Opponent, PassaPrima, Pharmawizard, Sanispira, SmartLogo, Terapia Sicura, TocTherapy e Tuenda.
“Le startup rappresentano un volano di crescita economica e una finestra verso il nuovo mondo possibile. Sostenerle è il nostro futuro. Il Cosmofarma Startup Village è una grande vetrina di creatività e competenze a beneficio di farmacie, aziende e consumatori”. Parola del dottor Borroni. Al Cosmofarma Startup Village va in scena il futuro.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.